Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / genoa / Altre Notizie
TMW RADIO - Ielpo: "Milan, Romagnoli deve avere più personalità"TUTTOmercatoWEB.com
venerdì 17 gennaio 2020 18:32Altre Notizie
di TMWRadio Redazione

tmwradioIelpo: "Milan, Romagnoli deve avere più personalità"

L'ex portiere Mario Ielpo ospite di TMW Radio a Stadio Aperto. Ecco le sue parole:

Sul momento del Milan:
"Ci si era incartati su Suso all'esterno. C'era stato anche un calo di forma evidente, poi è arrivato Ibra, la cui figura è talmente forte e tutto si basa su di lui. Si è cambiato modulo e grazie anche ad una differente condizione fisica, si è cambiato. Si poteva cambiare anche senza Ibra però".

Sulla società:
"Il problema non è il tipo di proprietà ma i cambiamenti. Per fare bene ci vuole stabilità, anche a livello di proprietà, per lungo periodo. Anche di persone che amministrano la parte tecnica. Se ogni sei mesi si cambia direzione, pur prendendo allenatori bravi, non se ne esce".

Su Suso e Piatek:
"A Suso consiglierei di cambiare squadra, l'ambiente ora è difficile e riconquistarlo è come scalare una montagna. E' stato fischiato spesso, anche contro la Spal a partita chiusa. Per questo farebbe bene andare via. Chi lo acquista però potrebbe non fare un cattivo affare. Piatek mi è piaciuto fino ad un certo punto, non mi sembra un bomber infallibile del primo periodo al Milan. Comunque i rossoneri devono averne almeno tre di punte. La sua è una situazione più delicata e non so se riusciranno a muoverla".

Su Romagnoli:
"Non è un problema di rendimento, se si deve muovere una critica è nell'aspetto della personalità. E' stato subito investito di un ruolo importante dalla società, non si sente che sposti gli equilibri, che la guidi quando serve la scossa. Cosa che abbiamo visto fare a Ibrahimovic". 

Sul ritorno al Genoa di Perin:
"Me lo sono chiesto pure io il perché si sia intervenuti su un ruolo già coperto. Per una squadra che deve retrocedere poi. Al Genoa stanno facendo una mezza rivoluzione, Preziosi poi è un po' vulcanico. Forse c'è qualcosa di troppo lì in porta ora".

Sul Cagliari:
"I malumori sono figli del calcio moderno, ormai nessuna piazza si accontenta di quello che ha. Basta che si peggiori un attimo che subito parte la contestazione. E questo succede da tutte le parti. Ho visto il Cagliari con il Milan e non mi è piaciuto proprio. Mi è sembrata una squadra che faceva dell'aggressività il suo punto forte, poi ha smesso di farlo". 

Sulla Lazio:
"Fa ancora troppa fatica a vincere le partite, deve sempre giocare bene per vincere. Quando è in forma può battere chiunque, ma ogni tanto ha qualche blackout, cosa che non deve accadere a chi deve vincere uno scudetto. Per il resto è una squadra davvero competitiva. Spero che possa svoltare".
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000