Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / hellasverona / Serie A
Riparte la Serie A, Hellas Verona: a Empoli con una rosa ancora da completareTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 16 agosto 2023, 08:04Serie A
di Francesco Galvagni

Riparte la Serie A, Hellas Verona: a Empoli con una rosa ancora da completare

Inizierà da Empoli, con una gara che ha già il sapore di scontro salvezza, il campionato dell'Hellas Verona del nuovo tecnico Marco Baroni. E' stato un pre-campionato nel quale l'allenatore toscano ha dovuto lavorare senza una rosa ben definita, con degli slot vuoti soprattutto a centrocampo che devono ancora essere riempiti. Ceduti Tameze e Sulemana al Cagliari, hanno salutato anche Depaoli, Zeefuik, Abildgaard, Verdi, Gaich (di rientro dai prestiti) e Miguel Veloso (andato in scadenza di contratto senza rinnovare). Sono invece arrivati in Veneto Saponara, Mboula e Bonazzoli per il reparto offensivo e Michael Folorunsho per una mediana che attende ancora uno se non due nuovi innesti, così come l'out basso di sinistra.

Cosa ci hanno detto le amichevoli
Dopo le prime oggettivamente poco rilevanti sgambate con formazioni dilettanti l'Hellas si è imposto in maniera autoritaria sui cugini della Virtus Verona (Serie C) nell'amichevole a chiosa del ritiro, per poi cedere nelle trasferte europee a Bastia (Ligue 2 francese) e Heidenheim (neo-promosso in Bundesliga). Nell'esordio ufficiale stagionale gli uomini di Baroni hanno invece superato l'Ascoli di William Viali con una prova che ha evidenziato tanti aspetti positivi quanto altrettanti su cui ancora lavorare profondamente. In particolare queste prime uscite hanno mostrato come il Verona abbia ritrovato un buon feeling con il goal mettendo in risakto oltre alle già note doti di Cyril Ngonge, match-winner dello spareggio salvezza con lo Spezia, anche un Jordi Mboula che potrebbe rivelarsi un potenziale nuovo craque del d.s. Sogliano. Difficile invece dare una valutazione concreta dalla cintola in giù per via di un mercato oggettivamente ritardato che ha portato Baroni a dover di fatto lavorare con giocatori spesso adattati (come Dawidowicz, sacrificatosi in mediana) che non rispecchieranno gli schieramenti che l'Hellas andrà a proporre durante la stagione.

Hellas Verona-Primiero 7-0
Hellas Verona-Top 22 Dilettanti Verona 3-0
Hellas Verona-Virtus Verona 3-0
Bastia-Hellas Verona 3-1
Heidenheim-Hellas Verona 3-2
Hellas Verona-Ascoli 3-1 (Coppa Italia)


Cosa aspettarsi per l'esordio
Alle prese con un organico ancora da completare, Baroni, nonostante la predilezione per la difesa a quattro, potrebbe riconfermare la linea a tre (così come con l'Ascoli in Coppa Italia) che ha caratterizzato l'Hellas nelle ultime quattro stagioni che hanno visto l'avvicendamento di cinque allenatori. Con Lazovic out per infortunio l'ex Lecce potrebbe optare per un 3-4-2-1 con Montipò tra i pali, Dawidowicz, Hien (o Coppola se lo svedese dovesse essere tenuto a riparo per eventuali questioni di mercato) e Magnani nel pacchetto difensivo, Hongla e Duda in mediana, con il nuovo arrivato Folorunsho al quale potrebbe essere concesso uno spezzone nella ripresa, Faraoni (in ballottaggio con Terracciano) e Doig sugli esterni, poi Mboula con Ngonge sulla tre-quarti a supporto di Djuric, riferimento offensivo.

FORMAZIONE (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Magnani, Coppola; Faraoni; Hongla, Duda, Doig; Mboula, Ngonge; Djuric.