Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / inter / Editoriale
La settimana di Dybala: la concorrenza è Zhang. Compratori? Fosse vero, il nome giusto sarebbe…TUTTOmercatoWEB.com
lunedì 4 luglio 2022, 21:52Editoriale
di Tancredi Palmeri
per Linterista.it

La settimana di Dybala: la concorrenza è Zhang. Compratori? Fosse vero, il nome giusto sarebbe…

Senza girarci intorno, non posseggo alcuna informazione in merito a nuovi compratori per l’Inter. Leggo dal Corriere dello Sport che Investcorp sarebbe interessato dopo essere stato scavalcato per il Milan. Una sorta di percorso inverso rispetto a quello che fece Berlusconi a metà anni ’80, quando provò a prendere l’Inter di Fraizzoli ma poi arrivò troppo tardi rispetto a Pellegrini, e virò sul Milan rilevato per un tozzo di pane in tribunale prima che scomparisse in Serie D.

Se, e sottolineo una grande ‘SE’, fosse vero l’interesse di Investcorp per l’Inter, sarebbe la migliore notizia possibile per gli interisti. Di tutti i fondi potenzialmente interessati alle squadre di calcio, Investcorp appartiene a quelli che ogni tifoso dovrebbe augurarsi per la propria squadra, o quasi. Non è proprio un fondo sovrano diretta emanazione del Bahrein, ma ci siamo vicini, legato a doppio filo e responsabile non solo dei propri investimenti e della gestione dei propri interessi, ma anche dell’espansione e del rilucere nel mondo del nome del Bahrein. In un certo senso, sono le stesse premesse che Suning possedeva quando si impadronì dell’Inter, e avrebbe continuato a fare del bene se non fosse successo il covid e il conseguente diktat politico della Cina di non spendere più soldi nel calcio né tantomeno all’estero.

Vedremo se c’è l’interesse e se ci sarà un’offerta, e a quel punto quale sarà il prezzo che Zhang farà, dopo aver fatto saltare una cessione proficua già un anno e mezzo fa. Il rischio è che Marotta l’abbia abituato così bene a fare le nozze coi fichi secchi, da illudersi che questo stato costante di emergenza possa essere una giusta normalità.

E a proposito, in un certo senso questo spiega la situazione Dybala. Ballano sempre un paio di milioni su commissioni e bonus, Marotta e Antun continuano la loro strategia del silenzio, ma Dybala ha chiesto di risolvere la situazione a breve, e dunque quella che viene sarà la settimana decisiva. L’offerta dell’Inter rimane ancora di gran lunga la migliore, e Dybala già da tempo si vede nerazzurro. Ma bisogna concludere per non fare in modo di regalare l’occasione di fare un’offerta matta al Milan o al Napoli per esempio: offerta che per ora non c’è minimamente, e nemmeno vi è l’avvisaglia.

Anche Marotta vuole chiudere, ma per completare questo gap di un pugno di milioni serve il nullaosta di Zhang, che al momento si sta rivelando il vero concorrente dell’Inter: sta facendo più il suo esitare per non completare l’arrivo di Dybala, che i movimenti delle rivali…