Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Conte vicino al Napoli, l'Inter non dimentica: esperienza a peso d'oro in nerazzurroTUTTO mercato WEB
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
martedì 28 maggio 2024, 23:00News
di Yvonne Alessandro
per Linterista.it

Conte vicino al Napoli, l'Inter non dimentica: esperienza a peso d'oro in nerazzurro

Antonio Conte è pronto a rimettere piede in Italia. La trattativa per accomodarsi sulla bollente panchina del Napoli sta procedendo spedita e, come dichiarato dal presidente De Laurentiis, entro questa settimana comunicherà la risposta definitiva per il contratto da 6,5/7 milioni di euro a stagione. Per un progetto di rifondazione dopo l'annus horribilis chiuso con il decimo posto in classifica, composto da ampie garanzie e carta bianca sul mercato e non solo.

Il peso di due allenatori, il mercato faraonico

Tre anni dopo il suo addio all’Inter. Già, ma quanto è costata la sua ultima esperienza in nerazzurro di fatto? Secondo l'ampia analisi di Calcio e Finanza, la gestione Conte si è accavallata allo scoppio della pandemia Covid che ha messo in difficoltà la gestione economica del club meneghino e non solo. Ma considerando l'esonero di Spalletti e l'ingaggio dell'ex c.t. della Nazionale, l'Inter spendeva 16,7 milioni solo gli ingaggi degli allenatori.

Dopodiché il capitolo spese folli. Pur influenzati dal Covid, "tra il 2019/20 e il 2020/21 infatti l’Inter ha speso circa 350 milioni di euro sul mercato per acquistare i cartellini dei vari Lukaku, Barella, Hakimi ed Eriksen: il mercato della stagione 2019/20 (con spese per complessivi 253 milioni) è stato il più ricco di sempre e non sono mancate anche le spese nell’estate 2020, in pieno Covid, con l’arrivo tra gli altri di Hakimi oltre alle onerose operazioni per quanto riguarda gli stipendi di Sanchez e Vidal".

Il bilancio finale

Allora qual è stato l'impatto di Conte sul bilancio dell'Inter? "Il monte ingaggi è schizzato a 153 milioni nel 2020/21, con ammortamenti per 137 milioni e un costo rosa quindi arrivato a 290 milioni. Al tempo stesso - si legge su C&F -, i compensi per i tecnici sono raddoppiati, passando dai 16,7 milioni dell’ultimo anno di Spalletti a 33,4 milioni nel 2020/21". E senza cedere big, eccetto Icardi (50 milioni nell'estate 2019). Nel complesso l'Inter ha registrato perdite per poco meno di 350 milioni, "anche considerando il fatto che i ricavi si sono fermati intorno ai 360 milioni annui, mentre nel 2020/21 hanno pesato sul risultato netto anche i 14,3 milioni della buonuscita versata al tecnico nel maggio 2021".

Lo stesso periodo in cui Steven Zhang ha chiuso l’accordo con Oaktree per il finanziamento da 275 milioni, fatto appositamente per coprire le perdite cumulate. E nei giorni odierni, al passaggio della proprietà da Suning al fondo d'investimento americano per il mancato saldo dei 395 milioni di debiti maturati con automatica escussione del pegno.