Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Nato Oggi...
Raheem Sterling, andare via da Liverpool per migliorare la carriera. Non c'era KloppTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Titone/BernabeuDigital.com
venerdì 8 dicembre 2023, 05:00Nato Oggi...
di Andrea Losapio

Raheem Sterling, andare via da Liverpool per migliorare la carriera. Non c'era Klopp

"Sono dispiaciuto per il modo in cui sono andato via dal Liverpool. È questo l'unico neo nell'intera vicenda, il modo in cui ho lasciato il Liverpool. Sono in buoni rapporti con chiunque nel club, il manager, i giocatori e auguro loro il meglio per la nuova stagione. Ma sono davvero dispiaciuto per come è finita". Raheem Sterling parlava così, nel 2015, quando era uno dei migliori giovani del campionato inglese, se non il migliore. Il Liverpool lo aveva prelevato cinque anni prima dal QPR per una cifra iniziale di 800 mila sterline che potevano arrivare a essere cinque milioni grazie ai premi. Sterling era appena sedicenne e i Reds lo hanno svezzato e portato a livelli altissimi.

Sfortunatamente non c'era ancora Jurgen Klopp che, probabilmente, avrebbe cambiato la sua carriera. Le finali di Champions erano ancora lì da venire e probabilmente giocare con il Manchester City, abituato ad alzare trofei a ripetizione, sembrava potesse essere la scelta giusta per proseguire il proprio percorso. In effetti Sterling ha fatto sette stagioni di altissimo livello con i Citizens, andando a segnare ben 131 gol in 339 presenze, non male per chi non è un attaccante puro.


Forse l'errore è arrivato dopo, nello scegliere il Chelsea. L'anno scorso, dopo nove stagioni in doppia cifra, non è riuscito a superare quota nove. In questa siamo già a sei, ma senza raggiungere le vette avute con i Citizens. Oggi Raheem Sterling compie 29 anni.