Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Podcast TMW
Le ingenerose critiche parate dal vero Fenomeno dell'Italia: Gianluigi DonnarummaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 22 giugno 2024, 07:51Podcast TMW
di Marco Conterio

Le ingenerose critiche parate dal vero Fenomeno dell'Italia: Gianluigi Donnarumma

tmwradio
Ep. 717 - Le ingenerose critiche parate dal vero Fenomeno dell'Italia: Gianluigi Donnarumma
00:00
/
00:00
Il vero Fenomeno della Nazionale italiana ha un nome. Gianluigi Donnarumma. Nel Podcast di oggi di Tuttomercatoweb.com, con Marco Conterio, ci concentriamo sulle troppe e ingiuste critiche e dubbi verso il titolare dell'Italia. Che in questo Europeo le ha zittite a suon di parate. Che ne pensate?

Ascolta gratuitamente il Podcast di TMW
Tuttomercatoweb.com non smette di offrire ai suoi lettori approfondimenti e news sotto ogni forma. Gli aggiornamenti 24/7 sulle pagine di TMW, tramite app, mobile e tramite pc, su tutte le notizie più rilevanti di calciomercato e di calcio giocato. Le dirette e i dibattiti radiofonici su TMW Radio. Le news sulle vostre squadre del cuore sui canali tematici. Gli approfondimenti e i long form sul TMW Magazine. Poi i Podcast: news che potete 'ascoltare' sulle piattaforme di streaming più importanti o cliccando sul link in alto, tutto come sempre gratuitamente.

Buffon su Donnarumma
Il capodelegazione dell'Italia, Gianluigi Buffon, nella sua lunga intervista a Iserlohn, ha parlato anche della super prestazione di Gigio Donnarumma nella sfida di ieri sera contro la Spagna: "Se non prendeva gol era da dieci, ieri ogni tiro l'ha parato ed è stato davvero un baluardo insuperabile".


Come si gestisce un momento così?
"Alcune volte è più facile la gestione della sconfitta che non della vittoria. Secondo me ieri abbiamo avuto delle risposte, al di là che possano esser state negative. E queste risposte fanno sì che quel foglio di punti interrogativi cominci a riempirsi e qualche punto interrogativo emerge. Se dopo l'Albania pensavamo di valere nove, dopo la gara di ieri non puoi pensare di valere quattro. Probabilmente la ragione è nel mezzo e noi dobbiamo trovare il nostro livello per competere già da lunedì".

È uno specialista di terze partite del girone e la Croazia si giocherà la vita. Come si affrontano? Dove devi lasciare la paura?
"La paura non ci dev'essere, ti può venire la giusta ansia pre-gara fino a che non scendi in campo per il riscaldamento. Dopo deve essere solo divertimento perché ha l'opportunità di mettere in mostra il tuo talento. Se qualcuno ha paura deve superarla in questo modo, pensando che scendendo in campo può mettere in mostra il talento. Facciamo un lavoro meraviglioso e tutti vorrebbero essere al nostro posto anche in una partita così delicata. Ci sono tanti aspetti positivi, poi ci sono anche due risultati su tre ma non è questo un pensiero che vorrà fare il mister e vorranno fare i ragazzi. Il primo pensiero sarà ritrovare determinate sicurezza, un po' noi stessi dopo la sbandata di ieri sera. E sono convinto che alla fine giocheremo un altro tipo di gara e staremo qui a parlare di altro".