Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Dybala mette in crisi Allegri. L'addio è vicino, ma il suo score di gol lo lancia contro l'InterTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 9 maggio 2022, 12:08Serie A
di Tommaso Bonan

Dybala mette in crisi Allegri. L'addio è vicino, ma il suo score di gol lo lancia contro l'Inter

Analizzando il possibile attacco che Allegri potrebbe schierare nella finale di Coppa Italia contro l'Inter, La Gazzetta dello Sport sottolinea come siano in rialzo le quotazioni di Paulo Dybala per partire dal 1' in un ipotetico tridente.

I numeri sono dalla parte dell’argentino.
Dybala ha segnato 15 reti in tutte le competizioni in 2.349 minuti giocati, ovvero uno ogni 157’. Decisamente meglio di Morata (uno ogni 278’) a anche di Vlahovic (uno ogni 206’), anche se Dybala calcia i rigori (3 realizzati finora) e Vlahovic alla Juventus non più, al contrario di quanto accadeva nella Fiorentina. Tutto questo nonostante una stagione fortemente condizionata dagli infortuni, che lo hanno costretto a saltare 12 partite.

Tridente.
Vlahovic è l’acquisto costosissimo del mercato di gennaio e quindi intoccabile, anche se sta attraversando una piccola crisi, Morata è uno dei fedelissimi di Allegri, considerato prezioso per il lavoro che fa anche in fase difensiva. Difficile che Allegri rinunci a uno dei due, perciò se non sarà tridente è probabile che tocchi a Dybala accomodarsi in panchina, come è già accaduto in Supercoppa sempre contro l’Inter (ma non finì bene per la Juventus).