Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Verza a RBN: "Alla Juve quattro anni speciali, ma quando mi vendettero al Cesena..."TUTTO mercato WEB
mercoledì 29 novembre 2023, 13:52Primo piano
di Alessio Tufano
per Bianconeranews.it

Verza a RBN: "Alla Juve quattro anni speciali, ma quando mi vendettero al Cesena..."

"Vinicio Verza e Domenico Marocchino" ospiti a Cose di Calcio.
00:00
/
00:00

Vinicio Verza, alla Juventus dal 1977 al 1981, dopo la trafila nelle giovanili ed un anno a Vicenza, è stato ospite oggi di “Cose di Calcio” su Radio Bianconera ed ha ripercorso i suoi quattro anni in prima squadra: “Tornai alla Juventus dopo l'anno a Vicenza che avevo 19 anni e mi ritrovai in una squadra che aveva appena vinto lo Scudetto. In quel periodo era una Juventus straordinaria e pur essendo poche le possibilità di mettermi in mostra, mi sono tolto belle soddisfazioni. Al mio addio alla Juve mi lega un aneddoto particolare con protagonista Boniperti. In quel periodo stavo per sposarmi e andai dal presidente per capire cosa avesse intenzione di fare con me la società, lui mi tranquillizzò dicendo che sarei rimasto alla Juventus. Un paio di giorni dopo sulla Gazzetta lessi: “Manca solo la firma per il passaggio di Verza a Cesena”. Andai dal ds Giuliano dicendo che non sarei mai andato a Cesena, lui mi fece un sacco di discorsi e alla fine mi mise spalle al muro. A Boniperti dissi che avrei accettato il trasferimento soltanto dietro un compenso uguale da parte dei romagnoli e lui mi disse che quello che sarebbe eventualmente mancato, ce lo avrebbe messo lui. Andai a Cesena, dove il presidente Lugaresi mi concesse quanto avevo chiesto, ma lo intimai di chiamare Boniperti per dire che ci separavano ancora quattro milioni e che da accordi avrebbe dovuto metterceli lui, questa fu la sua risposta: “È vero che ho detto che a Verza avrei dato qualcosa, ma intendevo dei consigli...”

Potete ascoltare il resto del podcast, con ospite anche Domenico Marocchino, al link allegato