Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
De Winter: "Alla Juve ho capito che è necessario lavorare tutti i giorni con umiltà"TUTTO mercato WEB
giovedì 22 febbraio 2024, 20:36Altre notizie
di Daniele Petroselli
per Bianconeranews.it

De Winter: "Alla Juve ho capito che è necessario lavorare tutti i giorni con umiltà"

Il difensore del Genoa ed ex bianconero Koni De Winter è intervenuto ai microfoni di Radio Tv Serie A con RDS: "Sono solo all’inizio della mia carriera, è la seconda stagione che faccio. Con gli anni capirò e capirete anche voi come sono. Il ruolo in cui mi sento meglio è quello di difensore centrale in una difesa a 4, ma anche a 3 non cambia. Il Belgio ha una cultura sportiva e calcistica diversa rispetto all’Italia. Lì giocavo ed ero il più forte, quando arrivai alla Juve diventai il quarto più forte e questo mi servì a capire quanto sia necessario lavorare tutti i giorni con umiltà e per migliorarsi. La mia esperienza alla Juventus Next Gen è stata molto importante per la mia crescita. Giocavamo contro giocatori con grande esperienza e questo è stato fondamentale; in quelle categorie impari un altro modo di giocare".

 E sui suoi ex compagni ha detto: "Soulé è molto giovane, l’ho avuto come compagno il secondo anno della Primavera e si vedeva già il campione che era. Ho segnato pochi gol in carriera e l’obiettivo è di riuscire ad aumentare questo numero per aiutare la squadra. Radu Dragusin è un amico, abbiamo fatto tanti anni insieme. Ora lui è al Tottenham e non voglio disturbarlo. Jérémy Doku e Charles De Ketelaere sono altri due gioiellini provenienti dal Belgio. Si vedevano già i giocatori che erano. CDK da giovane non aveva sempre prestazioni fenomenali, ora invece sta facendo vedere quello che è in grado di fare. Il Belgio nei prossimi anni potrà continuare a regalare gioielli al mondo del calcio. Costruire dal basso e far giocare la squadra è la cosa che preferisco fare e anche che mi esce meglio. Chiellini per me rimane il difensore più forte. Nella Serie A di oggi il più forte penso sia Bastoni".