Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Frosinone, Angelozzi: "All'inizio ero molto preoccupato. La Juve e Braida mi hanno aiutato"TUTTO mercato WEB
© foto di Frosinone Calcio
mercoledì 27 settembre 2023, 16:15Serie A
di Alessio Del Lungo

Frosinone, Angelozzi: "All'inizio ero molto preoccupato. La Juve e Braida mi hanno aiutato"

Guido Angelozzi, direttore dell'area tecnico-operativa del Frosinone, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, tornando sull'ottimo inizio di stagione dei ciociari: "Abbiamo cambiato circa 20 giocatori all'inizio della stagione rispetto allo scorso campionato. Ero molto preoccupato, però avevo fiducia in Di Francesco. Dopo il cambio di allenatore, la scelta di andare su Di Francesco è stata scontata perché abbiamo lavorato insieme a Sassuolo e conosco come allena e quello che può dare ad una squadra, per cui non ci ho pensato un attimo a sceglierlo come nuovo allenatore del Frosinone".

Tre giocatori arrivano dalla Juventus, 2 dal Bayern Monaco ed 1 dal Real Madrid: come li ha messi insieme e come li ha studiati tutti questi profili?
"Noi cercavamo dei giocatori in determinati ruoli del campo e, non avendo un grande budget a disposizione, ci sono volute un po' di idee e conoscenza. Un giorno sono andato a vedermi l'amichevole Juve A contro Juve B e lì ho incontrato Giuntoli e Manna. Ho chiesto loro se c'era la possibilità di prendere in prestito Barrenechea, Kaio Jorge e Soulè. Sembrava inizialmente una trattativa nata per scherzo, ma loro sono stati bravi, mi hanno aiutato e li abbiamo presi".


Per Reinier invece com'è andata?
"Con il Real Madrid è stata una cosa un po' particolare. Devo ringraziare Ariedo Braida e Carlo Ancelotti che mi hanno dato una mano nel condurre la trattativa. Ho chiesto ad Ariedo Braida di chiamare Ancelotti per chiedere quale fosse la situazione di Reinier e devo dire che lui ci ha aiutato. Devo dire che qui a Frosinone da qualche anno a questa parte, tutto sta funzionando perché abbiamo una linea ben precisa che portiamo avanti ed una filosofia di lavoro delineata. I risultati si stanno vedendo".