Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Rassegna stampa
CorSera sullo scudetto: "Le strade diverse di Simone e Max per arrivare al traguardo"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 4 dicembre 2023, 09:18Rassegna stampa
di Paolo Lora Lamia

CorSera sullo scudetto: "Le strade diverse di Simone e Max per arrivare al traguardo"

Con un pezzo a firma di Domenico Cacagno, il Corriere della Sera ha parlato della lotta scudetto: "Inzaghi e Allegri percorrono strade diverse ma sono i due che vincono di più: Inzaghi primo a quota 35, Allegri secondo a 33. Poi c’è Pioli, che insegue seguendo altre idee. L’impressione è che il campionato sia una questione tra loro, a patto che Pioli recuperi i tanti infortunati e sempreché Mazzarri non riesca a riprodurre il gioco perfetto (ancora diverso da quello degli altri tre), di Spalletti".

Sull'Inter: "La vittoria di ieri al Maradona ha, per Inzaghi, un peso specifico clamoroso. Dalle tre trasferte da brividi (Bergamo, Torino, Napoli) il tecnico torna con 7 punti e ora il calendario è dalla sua parte, senza contare che nel ritorno affronterà in trasferta la Roma e il Milan (trasferta per modo di dire). Insomma Inzaghi, nonostante qualche contrattempo (Pavard il più grave, ma nel complesso non può, al momento, lamentarsi) sembra in controllo. Come la sua Inter quando tiene palla aspettando l’imbucata buona con un atteggiamento che trasuda consapevolezza della propria forza".


In chiusura: "La Juve di Allegri, che segna molto meno dell’Inter, ha però solo pareggiato una volta in più. È lì, vicinissima, e col passare delle giornate acquista solidità e fiducia. Sarà un lungo duello (se non si inserirà qualcun altro), che ognuno combatterà giocando il calcio preferito".