Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Di Biagio: "Thiago Motta mi piace moltissimo ma la Juve ora non è pronta a vincere"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 12 giugno 2024, 23:08Serie A
di Andrea Piras

Di Biagio: "Thiago Motta mi piace moltissimo ma la Juve ora non è pronta a vincere"

L'ufficialità è arrivata nella serata di oggi. Thiago Motta sarà il prossimo allenatore della Juventus. Una notizia che era ormai nell'aria da tempo ma oggi c'è stato l'annuncio del club bianconero. Dal prossimo primo di luglio l'ex tecnico del Bologna lavorerà alla Continassa per preparare la prossima stagione. A commentare la notizia, intervistato da TV Play, è stato Luigi Di Biagio: "Thiago Motta mi piace moltissimo. La Juventus ora non è pronta per vincere, ci vorrà pazienza. Ci sarà un anno in cui sicuramente giocherà molto bene, andrà in Champions, ma non sarà pronta per vincere lo Scudetto.

La Juve nei 20-25 giocatori ha bisogno di 3-4 titolari di grande livello e - riportano i colleghi di bianconeranews.it - altri 3-4 per far sì che sia competitiva. Non dimentichiamoci che c’è il Mondiale per club, c’è la Champions.


Ci saranno 60-70 partite. Dopo il mercato, la Juve potrebbe essere pronta ma non sono convinto. Se i giocatori sono pronti per Thiago Motta? Sì, i giocatori se sono intelligenti si adattano all’allenatore che ha un gioco propositivo. Se metto Chiesa in un ruolo totalmente diverso, c’è qualcosa che non va…Federico si è adattato, ma da esterno a sinistra è un altro giocatore. E non voglio criticare Massimiliano Allegri