Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Juventus, il piano per blindare Yildiz: rinnovo, adeguamento e più in là anche la '10'TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 16 giugno 2024, 14:23Serie A
di Pierpaolo Matrone

Juventus, il piano per blindare Yildiz: rinnovo, adeguamento e più in là anche la '10'

Kenan Yildiz non si muove dalla Juventus, è considerato un perno del nuovo corso targato Thiago Motta e la Vecchia Signora vorrebbe rinnovargli il contratto fino al 2029. Nei giorni scorsi i dirigenti bianconeri hanno ricevuto alla Continassa il nuovo entourage della stellina turca. Un incontro per riprendere i discorsi sul rinnovo, interrotti in primavera a causa della separazione dell’ex Bayern dalla sua precedente scuderia. Appuntamento non casuale, il club bianconero ha fretta di blindarlo.Il d.t. Cristiano Giuntoli, che ha seguito da vicino il decollo delturco, vuole evitare sul nascere qualsiasi cattiva sorpresa legata a Euro 2024. Tutti motivi che hanno spinto la Juventus a riaprire le trattative subito e non al rientro di Kenan dalla Germania.

Yildiz è sbarcato a Torino nell’estate 2022 a parametro zero e lo scorso agosto ha rinnovato il contratto: scadenza 2027 (con opzione fino al
2028) e stipendio intorno ai 250-300 mila euro più bonus. La Juventus punta ad aggiungere un anno (cioè fino al 2029) e soprattutto a ritoccare il salario. Un po’ per adeguarlo al nuovo ruolo di Kenan in squadra e un po’ ribadirgli la centralità nel nuovo corso bianconero. Le contrattazioni, dopo il cambio dell’agenzia dei mesi scorsi, sono appena ricominciate.


Nei piani della Signora, il turco infuturo potrebbe ereditare la maglia numero 10, ora di Paul Pogba (squalificato per doping). Yildiz, come ha detto anche pubblicamente, non chiederà mai la 10 alla società, ma ovviamente non si tirerebbe indietro se fosse il club a volerlo investire di questa responsabilità.