Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Altre Notizie
TMW RADIO - Bazzani: "Juve ancora non continua. Dybala in difficoltà ma va fatto giocare"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
mercoledì 25 novembre 2020, 14:30Altre Notizie
di TMWRadio Redazione
tmwradio

Bazzani: "Juve ancora non continua. Dybala in difficoltà ma va fatto giocare"


L'ex attaccante Fabio Bazzani a TMW Radio, durante Maracanà, ha commentato il momento delle italiane nelle coppe europee.

Che Juve ha visto in Champions?
"Credo che la Juve non sia ancora continua. Dopo Cagliari ti aspetti che sia sulla via della crescita definitiva ma poi fa un passo indietro. E' un cantiere, ma anche una squadra non quadrata. Dybala è ancora lontano da una condizione accettabile, ma Pirlo deve metterlo per fargli fare minuti e farlo adattare a questo gioco. La prestazione di ieri può essere un campanello d'allarme ma dobbiamo aspettarci alti e bassi da tutti perché è una stagione anomala".

Dybala fisicamente non c'è ora. Serve mandarlo in campo così? Oppure provarlo con due punte che stanno bene?
"E' importante trovare il ritmo partita, e per farlo devi giocare. Credo che Pirlo abbia fatto bene, perché si dovrà passare anche per prestazioni non ottimali ma certi ritmi riesci ad averli sono giocando e non solo allenandoti. Oggi è un giocatore in difficoltà, ma lo recuperi solo facendolo giocare e mettendolo anche nelle partite più abbordabili". 

C'è già chi a centrocampo rimpiange Pjanic:
"E' una squadra che non ha ancora un'identità precisa. Arthur è un giocatore che ha qualità ma abituato ad un gioco diverso, corto, come quello del Barcellona. Ma è normale che è un problema ora, ma ci sta lavorando. La quadra è da ritrovare, ma essendo ancora un cantiere aperto è normale".

Questa Juve dove può arrivare in Champions?
"Con il rientro di De Ligt, Bonucci e Chiellini possono giocarsela con tutti. Le squadre, quando cambiano tanto, sono sempre difficili da mettere a posto. Ma rimane con dei giocatori fortissimi e quindi sarà un avversario scomodo per tutti".

E la Lazio?
"Mi è piaciuta molto, ha giocato un bel calcio, partendo dal basso. E' una squadra che quando pensi che faccia fatica, si ritrova sempre. E' una squadra forte e ha un'identità ben precisa e ogni anno la conferma e la migliora. La rosa è stata rinforzata e se non ha infortuni può togliersi grandi soddisfazioni".