Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / L'Angolo di Calcio2000
Ci siamo, al via i Mondiali che tutti guarderanno ma nessuno vorrebbe… Tiferò Senegal e MessiTUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 16 novembre 2022, 06:00L'Angolo di Calcio2000
di Fabrizio Ponciroli

Ci siamo, al via i Mondiali che tutti guarderanno ma nessuno vorrebbe… Tiferò Senegal e Messi

Ancora pochi giorni e comincerà la Coppa del Mondo. Ogni volta che ci penso, continuo a pensare che sia stata una follia decidere di disputare i Mondiali in pieno autunno (anche se, almeno dalle nostre parti, sta arrivando solo ora la “brutta stagione”). L’atmosfera è diversa e non solo per il diverso clima e periodo dell’anno. Non c’è l’hype giusto (come direbbe un mio amico di scuola inglese). In effetti, non si sente l’adrenalina che accompagna sempre la vigilia di una Coppa del Mondo. I motivi sono tanti. In primis, tra le partecipanti non c’è l’Italia e questo già basta a farci capire perché ce ne frega il giusto. Inoltre, in Qatar c’è una condizione sociale che non piace a tanti. Arrivano tante notizie. Non essendo là come inviato (mi sarebbe piaciuto moltissimo), difficile sapere la veridicità di quanto viene riportato. Indubbiamente ci sono situazioni complicate ma, onestamente, lo si sapeva da tempo, già quando è stato deciso di affidare l’edizione 2022 al Qatar. E’ accaduto, per non lo ricordasse, il 2 dicembre 2010…
Non è l’editoriale adatto per addentrarmi in questioni socio/politiche. So solo che non mi piace la scelta del periodo, non mi piace la scelta del Paese e non mi piace neppure che l’Italia sia a casa. Detto questo, i Mondiali (per lavoro) li guarderò.
E qui viene fuori la mia vecchia ma pur sempre valida passione per il calcio. L’unico vantaggio nel non essere in gioco in Qatar, mi permette, anzi, ci permette di poter tifare chi vogliamo (e gufare chi non apprezziamo). Dopo tante riflessioni, ho deciso che tiferò il Senegal. Una nazionale africana non ha mai vinto un’edizione della Coppa del Mondo. Sarebbe fantastico accadesse, no? Pensate alle reazioni delle super potenze del calcio mondiale? Impossibile? Certamente c’è forse una speranza su un milione ma c’è pur sempre una speranza e questo mi basta per crederci. Contemporaneamente, sostegno incondizionato a Messi (e quindi all’Argentina). Sono un incurabile romantico e sarei grato al dio del pallone se volesse regalare alla Pulce un finale da fiaba Disney. Ho visto Messi recentemente all’Allianz Cloud. Il vecchio re cammina per il campo, si vede che non è più quello di un tempo. Tuttavia, Messi è sempre Messi. Ho adorato il suo stile, mi sono innamorato della sua classe, piangerei se dovesse alzare la Coppa del Mondo. Quindi, per ricapitolare: mannaggia a chi ha concesso i Mondiali 2022 al Qatar ma, visto che ci sono, forza Senegal e Argentina. E se dovessero raggiungere la finale entrambe… Va bene sognare ma senza esagerare… Buon Mondiale a tutti quelli che non l’avrebbero voluto ma se lo guarderanno comunque…