HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lazio » News
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

Politica / Sbarchi, accordo tra ministri Ue. Lamorgese: "Italia non più sola"

Accordo tra i ministri dell'Interno di Italia, Francia, Germania, Malta e Finlandia sugli sbarchi: il riassunto e le parole di Luciana Lamorgese
23.09.2019 18:33 di Redazione Cronaca - LLSN    per lalaziosiamonoi.it   articolo letto 92 volte

A La Valletta è stato raggiunto un importante accordo per quanto riguarda il tema dell'immigrazione. I ministri dell’Interno di Italia, Francia, Germania, Malta e Finlandia, alla presenza del commissario europeo uscente all’immigrazione Avramopoulos, hanno firmato un documento basato su due principi fondamentali: chi sbarca in Italia o a Malta sbarca in Europa, l’accoglienza ma anche i rimpatri di chi arriva non saranno più solo sulle spalle dei paesi di approdo. Il meccanismo di redistribuzione automatica dei migranti salvati nel Mediterraneo settentrionale da navi umanitarie, militari o commerciali riguarderà non solo chi ha diritto alla protezione umanitaria ma tutti i richiedenti asilo, cioè la quasi totalità di chi sbarca. La redistribuzione tra i Paesi che aderiranno sarà obbligatoria e lo Stato che riceverà la sua quota di migranti dovrà farsi carico dell’accoglienza, della valutazione dell’istanza di asilo ma anche dei rimpatri di chi non ha diritto. Gli sbarchi però continueranno ad essere soprattutto nei porti italiani e maltesi perché la rotazione dei porti avverrà soltanto su base volontaria.

LA POSIZIONE DELL'ITALIA - Il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese ha commentato soddisfatta l'accordo: "Da oggi possiamo dire che l’Italia non è più sola nella gestione dei flussi migratori sono molto soddisfatta della disponibilità mostrata dagli altri Stati a seguire una linea finalmente europea. E non era affatto scontato. Porteremo la bozza di accordo al Consiglio degli affari interni a Lussemburgo il prossimo ottobre e speriamo che aderiscano molti altri paesi. Non è un pacchetto chiuso, siamo aperti ad eventuali emendamenti, ma è la base per il superamento dell’accordo di Dublino".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Lazio

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Lazio
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510