Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / ESCLUSIVE MN
ESCLUSIVA MN - Saudati: "Il Milan ha bisogno di essere rinforzato. Dipende dal budget a disposizione"TUTTO mercato WEB
© foto di DANIELE MASCOLO
mercoledì 6 dicembre 2023, 12:00ESCLUSIVE MN
di Redazione MilanNews
per Milannews.it

ESCLUSIVA MN - Saudati: "Il Milan ha bisogno di essere rinforzato. Dipende dal budget a disposizione"

Riguardo all’attualità in chiave rossonera, abbiamo raggiunto telefonicamente in esclusiva Luca Saudati, calciatori del Milan nella stagione 1996-1997. Ecco le sue parole.

Milan è ancora in corsa per lo scudetto?

“Sinceramente? No. Per lunghezza e qualità dell’organico, quest’anno l’Inter è nettamente davanti a tutte le altre”.

Ti aspettavi un cammino più incisivo in Champions?

“È vero che il girone era difficile, però il Milan si è andato a complicare la vita pareggiando contro Newcastle e Borussia nelle prime due giornate, quando avrebbe potuto e dovuto portare a casa i tre punti. Con un cammino di questo tipo, la qualificazione agli ottavi non è meritata. Vediamo cosa succederà nell’ultima giornata, ma mi sembra molto dura”.

Verso quali profili ti orienteresti a gennaio?

“Cercherei di allungare l’organico. Anche perché, gli acquisti fatti in estate, non hanno spostato più di tanto. Il Milan ha bisogno di essere rinforzato. Dipenderà dal budget a disposizione”.

Hai giocato con Maldini: come commenti le sue recenti dure dichiarazioni?

“Maldini è uno che parla poco, ma che - quando decide di farlo - non spara le prime due cose che gli vengono in mente. È una personalità saggia, come ha dimostrato da capitano e dirigente del Milan. Ha sbagliato l’acquisto di De Ketelaere? Non mi sembra che, con l’attuale mercato estivo, Furlani e Moncada abbiano fatto di meglio. Nel calcio non sempre trionfano gli algoritmi e l’intelligenza artificiale…”.