Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Biasin: “Al Milan 'andrà tutto malissimo'? Neanche per idea ma, certo, qualche dichiarazione 'distensiva' darebbe una bella mano all’ambiente"TUTTO mercato WEB
giovedì 30 maggio 2024, 00:50News
di Antonello Gioia
per Milannews.it

Biasin: “Al Milan 'andrà tutto malissimo'? Neanche per idea ma, certo, qualche dichiarazione 'distensiva' darebbe una bella mano all’ambiente"

Fabrizio Biasin, giornalista, si è così espresso nel suo editoriale per TMW sul Milan: "Fonseca è un cattivo allenatore? Neanche un po’. E allora perché attorno alla scelta dei rossoneri c’è tutto questo scetticismo? Perché al momento, la piazza, non si fida. E non del tecnico portoghese, ma di chi lo ha scelto. L’assenza di “comunicazione esterna” può essere una scelta strategica del club ma, di fatto, sta generando insicurezza nei tifosi, sballottati dai media come raramente era capitato in passato.

Questo deve per forza di cose tradursi in “andrà tutto malissimo”? Neanche per idea ma, certo, qualche dichiarazione “distensiva” darebbe una bella mano all’ambiente. Per dire, chi arriva in attacco per sostituire quel monumento di Giroud? I nomi si moltiplicano, ma se i rossoneri - com’è possibile - riusciranno a portare a casa uno tra Zirkzee e Jonathan David (la pista è calda…) avranno fatto una gran cosa".

"LA Juve invece è avanti. O meglio, Giuntoli sembra realmente aver ingranato la quinta. Di Gregorio è un affare fatto, con Di Lorenzo c’è un accordo (anche se bisogna passare dal solito DeLa), Koopmeiners resta un obiettivo (carissimo, ma non del tutto impossibile), Fagioli sarà in qualche modo un altro nuovo acquisto e, insomma, il dirigente bianconero sta facendo di tutto per consegnare a Thiago Motta una squadra che sia il più possibile funzionale alla sua idea di calcio. È solo l’inizio, ma sembra un buon inizio.