Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / I fatti del giorno
"Ma quale rinnovo?". De Laurentiis parla di Kvaratskhelia e poi fa polemica con la UEFATUTTO mercato WEB
sabato 1 aprile 2023, 00:42I fatti del giorno
di Tommaso Bonan

"Ma quale rinnovo?". De Laurentiis parla di Kvaratskhelia e poi fa polemica con la UEFA

La tegola Victor Osimhen catalizza per forza di cose l'attenzione in casa Napoli, col forfait dell'attaccante (out almeno due settimane) che arriva forse nel momento più delicato della stagione tra campionato e Champions. Ad accendere però i riflettori su tanti altri temi, ci ha pensato però lo stesso Aurelio De Laurentiis, presente all'Assemblea di Lega a Milano: "Kvaratskhelia? Ma quale rinnovo che ho cinque anni di contratto? Volete farla finita? Vi metto insieme agli altri 'scassambrella' (rompiscatole, ndr) giornalisti che non si fanno mai i fatti propri e che invece di parlare di cose spettacolari cadono sempre in questa volgarità del denaro", ha voluto precisare ADL rispondendo a precisa domanda.

Nel corso del suo intervento a margine dell'assemblea di Lega (qui l'intervento integrale), il numero uno del Napoli ha parlato anche del derby italiano di Champions contro il Milan: "Queste purtroppo sono le problematiche di una UEFA senza testa... Immaginatevi se avessimo avuto anche una quarta partita di Coppa Italia, sarebbe stato ridicolo, così come è ridicolo giocare tre volte con la stessa squadra.

Se uno fa una competizione europea si vuol misurare con le migliori europee... Il Milan avrebbe dovuto giocare con un'altra squadra europea ed il Napoli avrebbe dovuto giocare contro un'altra squadra europea. Purtroppo finché non cambieremo la UEFA saremo tutti schiavi di un Ministero del calcio, e non di un'associazione di imprese vere di calcio".