Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / I fatti del giorno
La migliore delle sconfitte per il Milan. Il 3-2 di Rennes porta gli ottavi di Europa LeagueTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 23 febbraio 2024, 00:56I fatti del giorno
di Dimitri Conti

La migliore delle sconfitte per il Milan. Il 3-2 di Rennes porta gli ottavi di Europa League

È la migliore delle sconfitte possibili, quella in cui incappa il Milan al Roazhon Park. Forti delle tre reti di vantaggio accumulate nella sfida d'andata, gli uomini di Pioli hanno approcciato la sfida sul campo dei francesi che vestono gli stessi colori sociali, il Rennes, consci della loro situazione e attenti a non esporsi troppo alle velleità di rimonta dei padroni di casa nel ritorno del playoff di Europa League.

Una partita che ha visto il proprio scorrimento procedere su binari piuttosto precisi: sempre in vantaggio i bretoni, il Diavolo però ha trovato il modo di rispondere con grande rapidità al primo duplice vantaggio avversario, accontentandosi poi di gestire il margine dopo il gol del 3-2 che ha coronato la notte magica del centrocampista Bourigeaud, autore di una tripletta.


Mister Pioli nella conferenza stampa post-partita analizza così quanto accaduto: "Non sono arrabbiato. Certo che non volevamo perdere, non subire 3 gol: subire tanti gol è una cosa che dobbiamo assolutamente migliorare. Complimenti comunque ai nostri avversari. Potevamo fare più gol stasera e possiamo sicuramente difendere meglio. Io non vedo tutta la difesa uno contro uno che dite voi... Loro ci hanno pressato tanto e siamo stati spessi un superiorità numerica, ma abbiamo lavorato male. Gestire il pallone oggi non era semplice".