Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Serie A
Milan, Cardinale: "Ibra la mia voce a Milano: con giocatori, staff e chiunque altro"TUTTO mercato WEB
giovedì 29 febbraio 2024, 19:30Serie A
di Lorenzo Di Benedetto

Milan, Cardinale: "Ibra la mia voce a Milano: con giocatori, staff e chiunque altro"

Dopo Aurelio De Laurentiis, intervenuto nelle scorse ore, anche Gerry Cardinale e Zlatan Ibrahimovic sono intervenuti al Business of Football Summit del Financial Times. L'intervento di entrambi è ancora in corso ma intanto il patron di RedBird e del Milan, ha parlato brevemente dello svedese e dei suoi compiti in rossonero. Queste le sue parole: "Ibrahimovic è il mio “proxy” a Milano, ha l'autorità di essere la mia voce coi giocatori, con lo staff, con chiunque a Casa Milan. mi permette di essere negli Stati Uniti e allo stesso tempo di essere a Milano”.

Poi le parole dello stesso Zlatan Ibrahimovic sul suo ruolo: "Ho tanto da imparare, tanto da migliorare. Voglio andare dentro le cose dello sport, del business. Non voglio fare cose normali, ma voglio fare la differenza. Voglio provare a fare la differenza".


A breve su TMW l'intero intervento di Cardinale e Ibrahimovic.

Le parole di Aurelio De Laurentiis di oggi.
"Victor Osimhen è un grandissimo giocatore ma si sa: Napoli è un posto fantastico, ci sono alcuni giocatori che si sono innamorati e ci sono rimasti come Hamsik per 11 anni. O come altri per otto anni. E ce ne sono altri che sono attratti dal Real Madrid, dal PSG, dall'Arsenal, dal Manchester City, dal Chelsea. Quindi non puoi fermarli, soprattutto quando hanno una clausola rescissoria con cui possono essere acquistati".