Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Serie A
De Marco: "Maignan-Taty, serve una linea. Pellegrini? Di Bello poteva fermare il gioco"TUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
martedì 5 marzo 2024, 16:00Serie A
di Alessio Del Lungo

De Marco: "Maignan-Taty, serve una linea. Pellegrini? Di Bello poteva fermare il gioco"

Andrea De Marco, ex arbitro di Serie A, ha rilasciato un'intervista a TMW, nella quale ha parlato di molti temi, tra cui delle scelte di Marco Di Bello in Lazio-Milan, partendo dal rigore non concesso ai biancocelesti per il presunto fallo del portiere rossonero su Castellanos: "È la gara che ha fatto più discutere. Maignan però non può smaterializzarsi, Rocchi ha detto che è una di quelle situazioni da 50-50, ma a me piacerebbe più chiarezza. Così si crea confusione tra i tifosi e gli addetti ai lavori, va data una linea".

L'espulsione a Pellegrini è un episodio controverso.
"L'arbitro deve interrompere il gioco quando c'è un grave infortunio, ma quella è una situazione sfortunata, ha visto il giocatore a terra e forse non ha avuto neanche il tempo. Rivedendo le immagini avrà detto: se avessi fischiato subito... Sono momenti non semplici da gestire, poi da protocollo quello di Pellegrini è giallo e non si discute, ma Di Bello avrebbe potuto interrompere prima il gioco".


Su Guendouzi poteva lasciar correre?
"Lo ha valutato come fallo di reazione e per quello va espulso. In quella situazione però tutto sta nell'esperienza, lui ne ha tanta, è internazionale da tempo e poteva gestirla".