Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / parma / Interviste
Pederzoli: "Pensiamo la squadra possa reggere l'urto della A ma integreremo qualche acquisto"
lunedì 20 maggio 2024, 17:59Interviste
di Niccolò Pasta
per Parmalive.com

Pederzoli: "Pensiamo la squadra possa reggere l'urto della A ma integreremo qualche acquisto"

Intervenuto dal palco del convegno 'Il calciomercato ai tempi dell'intelligenza artificiale', il direttore sportivo del Parma Mauro Pederzoli ha parlato della promozione dei crociati e del campionato di Serie A che aspetta la squadra di Pecchia: "L'essenza del nostro lavoro è cercare l'equilibrio tra il risultato sportivo e quello economico-finanziario. In questo siamo molto contenti della promozione ottenuta, perché torniamo in Serie A, che era l'obiettivo sportivo prioritario, ma ci torniamo con tanti giovani di valori che ci riempiono di orgoglio. Sono due obiettivi che non sempre vanno di pari passo". 

Che rapporto avete con la stampa?
"Spero molto buono, a livello locale c'è grande seguito. Il Parma è una squadra con una storia importante e con un presente che vuole essere tale. Abbiamo molto seguito, credo che il rapporto sia di buona collaborazione". 

Che Serie A ci si deve aspettare dal Parma?
"Il mio augurio è di vedere quello che siamo stati fino ad adesso, una squadra giovane, leggera, spigliata, soprattutto coraggiosa".

Che budget vi ha dato Krause?
"Faremo qualcosa ma abbiamo la convinzione di avere una squadra pronta a reggere l'urto della Serie A, ovviamente integrata con qualche nuovo acquisto. Abbiamo tanti giovani che tutta Europa ci chiede ma l'idea è tenerceli stretti".