Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / pescara / Serie C
Catanzaro inarrestabile e sempre più primo. Vivarini: "Ci hanno sorriso anche gli episodi"TUTTOmercatoWEB.com
domenica 27 novembre 2022, 18:34Serie C
di Claudia Marrone
fonte Dal nostro inviato Luca Cilli

Catanzaro inarrestabile e sempre più primo. Vivarini: "Ci hanno sorriso anche gli episodi"

Il Catanzaro è nettamente la squadra più forte della Serie C. E probabilmente non solo del suo girone, il C, che domina con pieno merito. Dopo aver battuto il Crotone si ripete anche a Pescara con un 3 a 0 netto che non ammette repliche. Il risultato caratterizzato dal gol di Situm nel primo tempo e dalla doppietta di Martinelli nella ripresa, evidenzia non solo la forza della squadra prima in classifica ma anche il divario a tratti imbarazzante con un Pescara mai in partita ed incapace di reggere il passo di una formazione che ha dimostrato di essere almeno tre spanne sopra.

Soddisfatto e non solo per la vittoria l'allenatore della aquile calabresi Vincenzo Vivarini, che all'Adriatico ha dettato legge e conquistato un successo fondamentale. L'impressione da adesso in poi è che solo il Catanzaro stesso può perdere il campionato. "Bisogna essere onesti, gli episodi incidono sui risultati. E nell'occasione in cui il Pescara ha protestato per il rigore ci è andata bene. - ammette l'allenatore del Catanzaro Vincenzo Vivarini - Loro sono una squadra forte, importante. Siamo riusciti nonostante i nostri avversari a fare una prestazione di livello e il risultato è giustissimo. Siamo stati bravi a palleggiare sia con i centrocampisti che con i difensori e da li in poi la partita è scivolata per il verso giusto. Non mi va di parlare di singoli, dico solo che è un progetto che va avanti da due anni ed è stato rifinito in estate con l'innesto di alcuni calciatori funzionali alla nostra idea di calcio. Dispiaciuto per non aver mai allenato il Pescara? È un club che in Abruzzo calcisticamente fa da traino, poi ognuno fa la sua strada ed ha la sua strada. Ma va bene così".