Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / reggina / L'angolo dei Tifosi
L'angolo dei Tifosi: ecco Aglietti, ora il mercato, le vostre mailTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Andrea Rosito
venerdì 11 giugno 2021 16:15L'angolo dei Tifosi
di Redazione Tuttoreggina
per Tuttoreggina.com

L'angolo dei Tifosi: ecco Aglietti, ora il mercato, le vostre mail

Alfredo Aglietti è il nuovo allenatore della Reggina: vi piace questa scelta? Ora il mercato e la costruzione della squadra in vista della prossima stagione sportiva.

Dite la vostra a TuttoReggina, l'unico sito che permette ai tifosi di esprimere il proprio punto di vista.

Continuate a scriveteci alla mail tuttoreggina@libero.it.

                                                                                           ---------------------------------------

Buonasera, penso che Aglietti sia, almeno sulla carta, il miglior allenatore tra quelli che si accostavano alla Reggina. Il Chievo giocava bene, anche se è da dire che aveva giocatori di valore. Il problema sarà proprio quello di trovare buoni calciatori,  in un mercato che si presenta difficile per via dei "prezzi" che sparano le altre società. Vedo che c'è un esodo dei calciatori che avevamo in prestito e, con i prestiti, alla fine i nodi vengono al pettine. Comunque ho fiducia nella società e nella bravura di Taibi. Forse sarebbe meglio cercare all'estero, in campionati minori, dei futuri "campioni", ma non ho idea di com'è organizzata la società in quanto a osservatori all'estero. Visto che il nostro settore giovanile è poca cosa, ma non per colpa dei giovani reggini, allora o si va nelle categorie inferiori o si passa il confine orientale. Nell'ex Jugoslavia qualcosa si trova a buon prezzo. Oppure si spera in altri prestiti dalle società di A, sperando siano buoni come quelli ormai ex. Mi dispiace per Rivas e folorunsho, meno per del Prato Plizzari ecc. Un caro saluto

Renato

Onestamente questo calcio riesce a farmi disgustare sempre più. Superlega, spezzatino Dazn, procuratori più simili a strozzini e ricattatori che a manager, arbitri che assomigliano più impiegati comunali(con tutto il rispetto per ques'ultimi) che a professionisti pagati a peso d'oro, tessere del tifoso e stadi vuoti contro ogni logica, e personaggi più consoni al mercato del pesce che non in seno a club calcistici. E poi la ciliegina: giornalisti senza un codice etico.

Sempre con la scusa di rendere il calcio più spettacolare. Sempre "per i Tifosi". Poi gratti la facciata e vedi quello che succede realmente: produrre profitti che devono sempre e solo crescere. Investire non per rendere sostenibile ma per moltiplicare i profitti come se il campo di calcio fosse il campo dei miracoli di Pinocchio. La farsa della Superlega, che tanto alla fine si farà, la faranno rientrare dalla porta, dopo aver tentato(per modalità) di farla irrompere dalla finestra. Lo spezzatino che indigna tutti:  questi attentatori "vogliono uccidere il calcio". Ma poi "se lo vogliono devono offrirci più soldi": omicidio colposo di cui conosciamo esecutori e mandanti.

Basta offrire di più ed ecco che sparisce ogni indignazione. Si crea una Superlega perchè "il calcio ha 4 miliardi di tifosi nel mondo" e "i giovani son sempre meno interessati a questi campionati misti", certamente, loro vogliono un campionato dove non esiste Atalanta(comunque ormai diventata una Big), Benevento, Spezia ma anche Reggina, Cittadella o Empoli. Il calcio vero, messo a confronto con quello, preso a modello, della playstation, dove ogni bambino o bambinone può costruire un organico con Ronaldo, Messi, Mbappe e Haland in squadra e giochi ad oltranza la Champions League, vincendo ogni partita 20-0 con 20 eurogol. Con questa logica Inter, Milan, Juve, Real Madrid ecc. non hanno nemmeno più bisogno di uno stadio e dei tifosi locali, ecco che quindi si giocano le finali in Qatar o in Armenia.

Il calcio è fallito a partire da quelli che predicavano sostenibilità andando poi a cercare quotazioni in borsa e stadi di proprietà, che dovevano metterli al sicuro se solo avessero avuto gestioni sensate e limitato la megalomania.

Ed ecco che il calcio si stacca definitivamente dalla base, dalle identità territoriali e dalla sua stessa storia, per diventare ormai una sorta di formula 1, un circo itinerante di milionari, dove gli spettatori assistono lontani, intravedendo appena una curva per un istante e poi il fumo.

Lo so, sono uscito dal seminato(la reggina, il mercato, ecc.) ma mi chiedo e Vi chiedo: la nostra Reggina che parte avrebbe in tutto questo? E forse ancora più importante, vorremmo veramente vedere la Reggina essere parte di un obbrobrio simile?

Personalmente no. Forza Reggina, forza Storia Amaranto

Alberto

LA REDAZIONE RISPONDE: A nostro modesto avviso, la Superlega non è il problema del calcio, il problema nasce principalmente da un movimento in cui si inseriscono soggetti che cercano di fare principalmente business, senza dare in cambio un servizio alla comunità. "Vi mantengo il giocattolo, quindi state zitti", il pensiero del proprietario medio di una squadra di calcio italiana. Ecco perché la Superlega è solo un paravento per chi invece non vuole risolvere le tante questioni aperte.

Buonasera redazione, Aglietti non va in campo e se non gli danno calciatori si prospetta un anno di sofferenza. Per quanto bravo sia Taibi se non ha cash poco può fare. Sarebbe meglio che la proprietà parlasse chiaro su obiettivi realistici e non sogni d'estate. Le notizie si ripetono, la Reggina è interessata a questo o quel calciatore, ma puntuale arriva la smentita perché è nel mirino di squadre più ambiziose. A Trieste gridavano in curva : Tonellotto (ex presidente) barbon. Non è il nostro caso perché Gallo è una persona che vuole bene all'amaranto, però mi sa che bisogna soffrire anche prossimo anno. Speriamo che almeno a dicembre non saluti tutto come l'anno scorso.

Renato

LA REDAZIONE RISPONDE: Renato, la questione è molto chiara, nonostante le cortine di fumo gettate in faccia a qualche tifoso: si fa mercato solo su calciatori alla portata, nessun acquisto di cartellini.

Buongiorno,

Con riferimento ai calciatori fuori dai piani Reggina , mi sembra un'impresa faraonica potersi sbarazzare in tempi brevi di un totale di 12 . Speriamo si possa fare in tempo per poter aggiornare la rosa con gli elementi necessari se richiesti dal Mister . Volevo chiederti inoltre se hai capito qualcosa in merito alle partite della serie B visto che Dazn ha lasciato .  Ho letto che entreranno in gioco altre Società ma ti confesso che non ho capito bene . Grazie per l'informazione che ci assicurate  giornalmente , è sempre un piacere leggervi. 

Un caro saluto 

Antonello Foti

LA REDAZIONE RISPONDE: Caro Antonello, per quanto riguarda i diritti tv, sarà possibile assistere alle gare della B su Sky tramite classico decoder satellitare oppure tramite Sky Go e Now Tv, mentre sulla nuova piattaforma Helbiz (in via di definizione prezzi e app) tramite smartphone. Il calciomercato deve ancora entrare nel vivo, sarà difficile cedere 12 lementi, ma bisogna farlo per risparmiare risorse preziose per la costruzione della squadra.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000