Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / I fatti del giorno
La Roma vince 1-0 e blinda il sesto posto, Lukaku segna il gol d'addio. E il Genoa non molla maiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 20 maggio 2024, 00:51I fatti del giorno
di Patrick Iannarelli

La Roma vince 1-0 e blinda il sesto posto, Lukaku segna il gol d'addio. E il Genoa non molla mai

Una vittoria che vale il sesto posto e cancella, seppur parzialmente, l'eliminazione col Leverkusen e il ko di Bergamo con l'Atalanta. La Roma vince 1-0 contro il Genoa grazie al gol di Lukaku, probabilmente l'ultimo con la maglia giallorossa: una rete pesante che blinda il sesto posto e fa sperare una squadra che potrebbe qualificarsi per la prossima Champions League entrando dalla porta secondaria.

Le combinazioni
Se infatti l'Atalanta arriverà quinta in campionato e vincerà l'Europa League proprio contro il Bayer Leverkusen, i capitolini potrebbero ottenere il pass europeo. Ma Daniele De Rossi sta già pensando alla prossima stagione: "Trattenere Lukaku? Io farò tutto quello che posso per rendere questa squadra migliore. Ogni anno l'allenatore si siede e parla per migliorare la rosa, anche l'Inter prova a farlo. Ci saranno dei paletti e dei budget da rispettare, non so ancora quello che potremo andare a fare, ma lo faremo per rendere la Roma una squadra da qualche piazzamento maggiore. Come valori la Roma è una squadra che deve provare ad arrivare quarta", ha ribadito ai microfoni di Dazn.


Qualità
Gli applausi però vanno fatti anche a un Genoa che ha giocato ad alta intensità nonostante la salvezza già ottenuta da diverse gare. La squadra di Gilardino ha messo in difficoltà la Roma, rimasta in dieci nel secondo tempo per il rosso di Paredes, sfiorando il pareggio con il solito mancino velenoso di Ruslan Malinovskyi: "Rosichiamo perché prendere un gol del genere in 10 contro 11...dovevamo fare meglio, però bravi i ragazzi per come hanno giocato la partita contro una squadra forte, con un alto tasso tecnico, che si giocava un obiettivo importante", ha evidenziato il tecnico del Grifone. La cattiveria agonistica è quella giusta: un ulteriore segnale in vista della prossima stagione.