Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Roma campione d'Italia Under 17 per il secondo anno di fila. Falsini: "Grazie a Bruno Conti"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 21 giugno 2024, 21:30Serie A
di Simone Lorini

Roma campione d'Italia Under 17 per il secondo anno di fila. Falsini: "Grazie a Bruno Conti"

Stasera la Roma ha vinto lo scudetto Under 17 A e B per il secondo anno consecutivo. Lo ha fatto battendo al Del Duca di Ascoli 3-1 l'Empoli con la doppietta di Belmonte nel primo tempo (30' e rigore al 41') e la rete di Sugamele al 29' della ripresa. Per i toscani in rete Rossetti (32'). Non solo è il secondo scudetto consecutivo per i giallorossi in categoria, ma è il secondo di fila anche per il gruppo dei 2007, che lo scorso anno vinsero l'Under 16 in finale con la Fiorentina.

Mister Gianluca Falsini al termine della gara ha parlato così del successo di oggi: “Voglio fare i complimenti all’Empoli, ho avuto la fortuna di lavorare a Monteboro per due anni, sono un grande settore giovanile, l’Under 17 è squadra forte, ben allenata da Fliippeschi: non mollano e che fino alla fine ci hanno dato fastidio. Devo dire grazie a Bruno Conti, perché 36 mesi fa mi ha portato alla Roma e non avrei mai pensato dopo tre anni di ottenere questi risultati, di avere in squadra quattro campioni d’Europa: sono stra-felice, lo dedico a lui, alla mia compagna e alla mia famiglia, che è allargata a questi ragazzi meravigliosi che mi hanno fatto fare bella figura.


Il segreto di questi ragazzi è il lavoro: tutta l’AS Roma deve essere contenta e orgogliosi di questo gruppo. Bisogna lavorare tanto, siamo tutti responsabili nei settori giovanili del progresso e del futuro del calcio italiano”.