Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / roma / Interviste
Tovalieri: "Pellegrini sta vivendo un momento un po' così. Dybala ti permette di alzare l'asticella"TUTTOmercatoWEB.com
sabato 17 settembre 2022, 17:44Interviste
di Marco Rossi Mercanti
per Vocegiallorossa.it

Tovalieri: "Pellegrini sta vivendo un momento un po' così. Dybala ti permette di alzare l'asticella"

Sandro Tovalieri, ex calciatore della Roma, è stato intervistato da Bar Forza Lupi, trasmissione in onda su Centro Suono Sport. Queste uno stralcio delle sue dichiarazioni:

La Roma ha una grande occasione contro l’Atalanta.
“Sarà una partita difficile perché l’Atalanta viaggia a mille, ma la Roma può farcela. È una partita importante, sarà importante la condizione fisica”.

Perché la Juventus ha lasciato andare Dybala?
“Al di là della società, penso che per la carriera che ha fatto meritava lo stipendio che chiedeva. Secondo me non rientrava nel progetto tecnico di Allegri, come tecnico faccio fatica a capire perché Dybala non potesse giocare anche perché per anni è stata la luce della Juventus. A Roma ha trovato l’ambiente giusto, ricordiamoci l’accoglienza all’EUR, gli è venuto un entusiasmo tale da dimostrare che non è un giocatore bollito. Se sta bene, può fare 5-6 anni ad altissimi livelli”.

Perché Dybala è importante alla Roma?
“Anche a livello mentale ti permette di alzare l’asticella. A Empoli fa due giocate che un altro non avrebbe fatto, poi ha messo un cross dove Abraham non poteva proprio sbagliare. La Roma ha difficoltà a uscire dal basso e vengono ad aggredirti. La Roma fa fatica in questo e molto spesso si va alla ricerca del lancio lungo per la sponda di Abraham e la giocata di uno tra Dybala e Zaniolo”.

Pellegrini?
“Sta vivendo un momento un po’ così, negli ultimi anni è cresciuto tantissimo. L’anno scorso ha fatto un campionato straordinario, può anche darsi sia una questione di posizione. Sento tante critiche verso Mourinho, ma è uno dei migliori al mondo e avrà l’occhio migliore dal nostro. Io, però, metterei un centrocampo a 3 perché l’uscita di Wijnaldum ha creato un imbarazzo notevole, con l’olandese in campo uno tra Matic e Cristante si sarebbe accomodato in panchina”.

Dualismo Abraham-Belotti?
“Belotti non è una riserva, ti può spaccare le partite. È un giocatore che può giocare anche in coppia con Abraham. Sono contento che abbia segnato, per tre mesi ha sposato solo la causa della Roma e ha aspettato i giallorossi sino alla fine. Si è alzata l’asticella anche perché in panchina ci sono giocatori di qualità”.