Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Un'intera frazione buttata, l'Udinese non prende le misure e la Roma trova la vittoriaTUTTO mercato WEB
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
lunedì 27 novembre 2023, 09:15Serie A
di Davide Marchiol

Un'intera frazione buttata, l'Udinese non prende le misure e la Roma trova la vittoria

L’Udinese esce dall’Olimpico di Roma con una brutta sconfitta per 3-1. Davanti a un avversario dalla filosofia tattica diversa rispetto a Monza, Milan e Atalanta, la truppa bianconera palesa nuovamente corpose difficoltà, soprattutto nel trovare un modo per imbastire la manovra. Rispetto alle tre sfide precedenti, si è rivista una squadra poco pungente nella fase offensiva, con i ragazzi di Mourinho che hanno lasciato pochissimi corridoi a Ebosele e Zemura per sprigionare la loro velocità e supportare il duo d’attacco. Solo nella prima metà della ripresa i friulani hanno dato segnali tali da poter giustificare un risultato positivo, poi però i cambi dei padroni di casa hanno fatto la differenza, colpendo una squadra parsa tornare in uno stato di confusione dopo i cambi dell’allenatore giallorosso.

Contro la Roma Cioffi deve rispolverare Thauvin dal primo minuto. Pereyra, infatti, si è fermato all’ultimo a causa di un risentimento muscolare dell’ultimo minuto che lo ha mandato ko. Per il resto ormai il tecnico sembra aver trovato il suo undici, con Joao Ferreira confermato braccetto destro nonostante il rientro dalla squalifica di Kabasele. I friulani hanno applicato fin da subito la loro filosofia, restando in blocco sotto la linea del pallone per far uscire la Roma e andare a colpire in contropiede. Piano che però ha funzionato solo in parte perché in fase di pressione e di rottura del gioco avversario è mancata la solita cattiveria. Questo, condito con qualche errore di troppo negli appoggi, ha permesso ai giallorossi di condurre senza problemi il match.


Difficoltà dovute forse anche all’assenza di un giocatore come Pereyra tra le linee. Thauvin, infatti, ha il merito di trovare il gol del pareggio, ma in generale è parso schiacciato tra le due linee della Roma, con anche Success e Samardzic in difficoltà nel destreggiarsi contro una squadra giallorossa che ha concesso poco o nulla. Gli ingressi di Bove ed El Shaarawy hanno poi fatto il resto ridando linfa ai padroni di casa quando l’Udinese sembrava aver ritrovato qualche misura. Una sconfitta non impronosticabile vista il cabotaggio dell’avversario e le difficoltà proposte in uno scenario come l’Olimpico, ma sicuramente Cioffi pre Verona dovrà riflettere e capire il perché di un blackout lungo 45 minuti, dove le zebrette non hanno messo in campo la grinta vista solitamente nella sua gestione.