Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Serie A
Roma, media da terzo posto con Lukaku. E il club è tutto schierato con MourinhoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 dicembre 2023, 12:45Serie A
di Simone Lorini

Roma, media da terzo posto con Lukaku. E il club è tutto schierato con Mourinho

La Roma torna da Reggio Emilia con molte certezze, a cominciare dalla classifica scaturita dal successo contro il Sassuolo, rivela il Corriere dello Sport: dalla quarta giornata, con l’ingresso a tempo pieno di Lukaku, ha conquistato 23 punti in 11 partite, alla media di 2,09 a partita che varrebbe il terzo posto, non il quarto effettivamente raggiunto.

Il quotidiano romano sottolinea la solidarietà che Mourinho ha incassato dal connazionale Tiago Pinto, diretta emanazione del pensiero di Dan Friedkin. Il club si è schierato al fianco del proprio allenatore e il discorso rinnovo non c'entra assolutamente niente.


La Roma ieri ha ricevuto il fascicolo aperto dalla procura federale per le dichiarazioni rilasciate sabato, non solo critiche verso l’arbitro Marcenaro e il VAR Di Bello ma anche molto dure nei confronti di Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo e della nazionale italiana. La procedura ora prevede che Mourinho, difeso dall’ufficio legale della Roma, possa presentare entro cinque giorni delle memorie difensive, chiedendo di essere ascoltato dal procuratore Chiné. A Trigoria sono sicuri che non esistano gli estremi per un deferimento e tanto meno per una squalifica, perché nell’espressione ormai famosa della «stabilità emozionale» Mourinho faceva riferimento solo a una delle qualità che a suo parere mancavano a Marcenaro.