HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » salernitana » Serie B
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

Salernitana, Ventura: "Sono fiducioso per il futuro"

14.12.2019 16:42 di Luca Esposito    articolo letto 1325 volte
Fonte: Tuttosalernitana.com
Salernitana, Ventura: "Sono fiducioso per il futuro"
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
"Ora tocca ai calciatori capire che strada vogliano prendere, sono uscito prima dallo spogliatoio perchè ero sconcertato e amareggiato per quello che avevo visto sul campo. Non mi era mai capitato di vedere una prestazione del genere, non mi interessava il risultato quanto l'atteggiamento e mi dispiace molto per la performance che abbiamo regalato ai nostri tifosi. Negli ultimi tre minuti, anche a causa dell'età, ho avuto qualche problema fisico e sono andato via prima per evitare brutte figure davanti a tanta gente. Posso dire che avverto la stessa fiducia di qualche mese fa: non sono felice, questo è innegabile, ma sono allo stesso tempo fiducioso per il futuro. Non ho mai trovato alibi, ma è chiaro che qualcosa nel nostro percorso è successa: ci siamo allenati quattro volte al Mary Rosy, altre volte ci siamo sparpagliati e non siamo scesi in campo e causa del diluvio. Cerci, in allenamento, stava facendo vedere cose importanti, quei dribbling che un tempo ci facevano stare bene: proprio quando era quasi pronto ha preso una botta e non cammina da dieci giorni. Di Tacchio ha avuto problemi, Akpro non si è mai allenato, Cicerelli a Cittadella ha fatto 10 minuti ad alto livello e poi si è alzato con la febbre alta. Giannetti si è fatto male, ci sono problemi ogni giorno: ne recupero uno, ne perdo quattro. Quante volte ho messo in campo gente che non stava bene, ma eravamo in 12-13 e c'era bisogno di un sacrificio. Quando non arrivano i risultati è evidente che in una piazza per la B importante come Salerno qualcuno possa avvertire tensione maggiore". Così Gian Piero Ventura in conferenza stampa questa mattina.

Il mister prosegue: "Capisco che Salerno abbia rabbia sportiva per i risultati degli ultimi anni. Posso dire una cosa, però: se un calciatore qualsiasi vedeva la curva contro il Benevento era disposto a venire a Salerno anche guadagnando in meno, se vede uno stadio deserto e una contestazione feroce ci pensa un sacco di volte. Le mie idee sul mercato sono chiare, c'è la volontà di intervenire a gennaio ma solo nel tempo vedremo se sarà fatto. C'è stato un incontro con la tifoseria in settimana, ma non possono invitarmi alle dimissioni: non è una bella frase, non funziona così nel calcio. Se parliamo di professionalità e professionismo gli atteggiamenti devono essere diversi, se poi le mie parole le vedete in contrapposizione con quelle della società non posso farci nulla". Sulla partita di domani: "Tutte le gare sono crocevia, non solo quella di domani. Anche con l'Ascoli, una delle migliori del campionato, era un test difficile. Mi dispiace arrivarci in situazione di difficoltà. Da tre gare arrivo alla vigilia con delle verifiche da fare: ho convocato tutti, ma se uno si è alzato stamattina con 38 di febbre non posso sbilanciarmi. Forse non siamo forti fisicamente, ma una strage così non la ricordo in tutta la mia vita. Sistematicamente mi squilla il telefono e c'è l'elenco di quelli che mancano. Li lascio benissimo, li ritrovo infortunati. Diventa obiettivamente complicato. Per assurdo abbiamo avuto continuità nell'emergenza: oggi non c'è emergenza ma non posso dare continuità perchè è una formazione per alzata di mano. Ora stiamo tutti bene perchè non voglio dare vantaggi all'avversario, ma il momento è difficile a 360°. Il primo tempo di domenica è sconvolgente". 

Si batte molto sul tasto della differenza di dichiarazioni con Lotito che ha parlato di serie A: "A me hanno chiesto di far crescere il gruppo. Oggi tutti capiscono quello che diciamo, a San Gregorio Magno facevamo riunioni tre volte al giorno perchè capivano ma non incameravano perchè erano cose completamente diverse. E' la seconda squadra più giovane del campionato che, purtroppo e per tanti motivi, ha giocato un calcio di livello nella prima partita e a sprazzi in altre circostanze. Il giovane ora te lo dà e ora te lo toglie, è chiaro che se fai quella gran figura col Pescara e vai a vincere sul campo del Cosenza che è difficile per tutti ti carichi a mille. Il direttore ha parlato dei punti persi per situazioni arbitrali, io mi soffermo sui pareggi al 94'. Capisco che la gente voglia la serie A, ho parlato due ore con i tifosi e non posso dire nulla che riguardi quell'incontro fatto a Roma. Io so che tipo di lavoro stiamo facendo e quale strada stiamo seguendo, da gennaio deve iniziare un altro campionato. Io dico quello che penso e come stanno le cose, per altri tipi di discorsi dovete parlare con la proprietà".

Infine sull'emergenza infortuni e su Dziczek: "Non è stato un ritiro punitivo, era un modo per stare insieme e provare a recuperare quanta più gente possibile. Martedì avevo sette persone fuori, lo staff medico è stato bravo e li ho potuti convocare tutti. Non so se e quanto li utilizzerò, ma in ritiro il lavoro è meno dispersivo e mi ha aiutato a vedere calciatori partecipativi e con il sorriso sulle labbra. Ad ogni modo faremo delle verifiche nella giornata di domani, quanto alla formazione posso dire ad esempio che Dziczek è nettamente migliorato da quando è arrivato e dobbiamo capire quale sia la partita migliore per le sue caratteristiche. La prima gara è fondamentale, non va toppata e stiamo valutando tante cose. Se non sarà oggi lo vedremo alla prossima. Le mie valutazioni non dipendono dalle condizioni di Di Tacchio. Mi gioco tutto che diventerà un talento, proprio per questo devo gestirlo con intelligenza: vi ricordo che nei primi mesi l'ho visto poco perchè andava in nazionale, poi si è fatto male". 

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Salernitana

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510