Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / salernitana / Serie A
ESCLUSIVA TMW - Pastorello: "Non escludo rinnovo De Vrij-Inter. Meret merita tutto questo"TUTTO mercato WEB
martedì 21 marzo 2023, 18:38Serie A
di Marco Conterio
fonte dall'inviato a Londra di Tuttomercatoweb
esclusiva

Pastorello: "Non escludo rinnovo De Vrij-Inter. Meret merita tutto questo"

Dalla storia che sta scrivendo Alex Meret al Napoli alla scelta turca di Omar Colley. Dai rinnovi di due difensori dell'Inter a uno dei talenti più brillanti del calcio italiano come Tommaso Baldanzi. A Londra ci sono molti dei grandi del calciomercato internazionale al TransferRoom Summit che si tiene a Stamford Bridge e Tuttomercatoweb.com ha intervistato in esclusiva Federico Pastorello. Col quale prima del mercato aveva disegnato una panoramica su molti suoi assistiti e dalla capitale inglese ha modo di ridipingere molti scenari e situazioni riguardanti il suo portfolio calciatori.

Partiamo da Alex Meret che a Napoli, col Napoli, sta scrivendo la storia
"Sono contento per Alex, ha dovuto giocare cinque gare col mercato aperto in una situazione di grande incertezza, dando prova di avere attributi importanti. Giocare nell'incertezza è difficile per chiunque, per un portiere anche di più. Sono contento: il club gli ha dato fiducia, sta ripagando questo estremamente bene. Il percorso è stato impervio ma devo dire che si sta meritando questa grande stagione dopo due annate comunque tortuose, con l'alternanza con Gattuso, con cui è cresciuto comunque molto, e poi con Spalletti con Ospina, altrettanto.

Ha prolungato il suo accordo di una stagione
"A fine stagione, con calma, ci troveremo per parlare di rinnovo: lui è contento di stare lì. Il mercato lo guardiamo con attenzione ma è felicissimo a Napoli, è il suo quarto anno e il dialogo col club è sereno e aperto.

A proposito di Napoli. Chi può essere profeta in patria è un giovane, Gianluca Gaetano
"Ho la fortuna di averne quattro di ragazzi a Napoli, anche chi gioca meno sta dando tutto. Spalletti, anche pubblicamente, non smette di elogiare chi sta giocando meno. Stanno dando tutto e per questo cito anche Karim Zedadka, che ha giocato due minuti ma dà sempre il 110%. Gianluca vuol dare il suo contributo: avevamo offerte in estate e a gennaio ma col club abbiamo scelto che era giusto rimanere. Magari finirà la stagione con 15 presenze magari, darà il suo contributo e anche il mister l'ha messo in campo sullo 0-0 contro la Roma dandogli attestati di stima. Ha voglia di lavorare e di far vedere in 5 minuti che può dare il suo contributo".

Talenti e certezze. Tommaso Baldanzi all'Empoli è diventato una garanzia, oltre che un titolare. Riesce a tenere i piedi per terra?
"L'ho ringraziato pubblicamente, anche la sua famiglia. E' straordinario e la sua famiglia è come lui: lavoratori, coi piedi per terra. Vive tappe importanti: Nazionale, gol in A, ora gioca da titolare da 2003. I rumors di mercato non mancano ma non ha mai smesso di essere focalizzato: con l'Empoli abbiamo un rapporto stupendo, il rapporto è ottimo".

Il Presidente Corsi non disdegnerebbe di vederlo ancora una stagione a Empoli
"Non siamo contrari, abbiamo anche rinnovato il contratto e il club, e noi, abbiamo apprezzato. Come agenti non siamo quelli che dobbiamo muoverli 'tanto per' ma quando è il momento giusto, poi decideremo col club valutando quello che ci sarà sul tavolo".

Inter, adesso. Il rinnovo di Stefan de Vrij... Ci sarà?
"Abbiamo dei discorsi aperti, il club ha fatto presente a Stefan la sua stima offrendogli un rinnovo molto buono. E' una delle opzioni, con una proposta di altre due stagioni: la proposta è soddisfacente, Stefan si è preso del tempo, dopo dieci anni di Italia ci stiamo guardando attorno per vedere se c'è la possibilità di fare un'esperienza diversa. E' soddisfatto e non escludo un rinnovo a breve".


Tutto da scrivere è anche il futuro di Francesco Acerbi
"C'è un diritto di riscatto che era stato messo a fine mercato, a fine stagione ci si aggiornerà ma Francesco vuole rimanere. Sarri e la Lazio hanno preso altre strade, stanno facendo bene, non credo che Acerbi possa servire più ala Lazio e non credo che voglia tornarci. Credo si debba trovare una soluzione".

Note sfortunate: Arthur e la sua avventura in prestito al Liverpool
"E' stato sfortunato: è arrivato l'ultimo giorno di mercato, ha pagato la stagione dove ha giocato poco alla Juventus, si stava integrando e ha avuto un infortunio noioso per cui si è dovuto operare. Sono stati tre mesi di infortunio, ha fatto la sua seconda panchina, spero che possa dare almeno il suo contributo. Credo che rientrerà dal prestito e poi vedremo cosa fare.

Da un brasiliano a un argentino: Roberto Pereyra rinnoverà con l'Udinese?
"E' a scadenza di contratto, il dialogo con l'Udinese è franco e aperto. Ha fatto una scelta chiara: o c'è una chance da Champions o è a Udine da capitano, si trova bene. Il dialogo è aperto e la società ci ha dato disponibilità per rimanere. Stiamo ragionando ma non escludo che possa rinnovare a meno che non venga fuori l'interessamento di una grande piazza. E' uno da Champions League, ha maturità, atteggiamento diversi, è cresciuto.

Chi ha scelto di salutare l'Italia è Omar Colley, ora al Besiktas
"Era legatissimo alla Sampdoria ma aveva uno degli stipendi più pesanti del club, come per Bereszinskyi. Abbiamo avuto una trattativa importante con un club turco, poi c'era anche la Roma, poi è venuta fuori una cosa che non siamo riusciti a fare ma successivamente col mercato postposto abbiamo chiuso. Ora 4 gare e 4 vittorie, sono contento e contenti di lui.

Tra i vostri talenti la stagione di Touré al Pisa non può lasciare indifferenti
"Per la prima volta rispetto al suo recente passato dove ha fatto stagioni altalenanti, adesso è costante nel rendimento. Il Pisa gioca per provare a salire, dovessero andare in A sarebbe un protagonista, in caso contrario potrebbe avere delle richieste. Ma anche qui, a TransferRoom, mi è stato richiesto in Bundesliga visto che parla tedesco. Si sta mettendo in luce e lo vedo come uno da muovere per le prime divisioni in Europa.

In Inghilterra gioca un vostro assistito, Nael Maupay, all'Everton. Maupay che è stato vicino all'Italia di recente...
"Abbiamo avuto una trattativa forte con la Salernitana, poi è andato all'Everton. C'è stato il cambio tecnico, siamo a fine stagione e vedremo cosa fare. Vede la A come un posto dove andare, lavoreremo per accontentarlo, probabilmente ci sarà del lavoro da fare per lui in Italia...

Last but not least, avete da poco accolto uno dei migliori talenti del calcio belga come Cihan Canak, 2005 dello Standard Liegi
"E' entrato da pochissimo in scuderia ma solletica molti club. In tanti qui me lo hanno chiesto. E' nato in Belgio ma genitori turchi, è cresciuto in un calcio tecnico e piace molto in Europa. Per lui mi aspetto un mercato interessante a meno che non resti un altro anno a Liegi per poi spiccare il volo".