Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Qatar 2022
Le pagelle del Marocco - Amrabat giganteggia, El-Nesyri decisivo. Che calo nella ripresaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini
giovedì 1 dicembre 2022, 18:04Qatar 2022
di Tommaso Maschio

Le pagelle del Marocco - Amrabat giganteggia, El-Nesyri decisivo. Che calo nella ripresa

Risultato finale: Canada-Marocco 1-2

Bounou 6- Sul gol, il primo subito in tre gare, non può nulla perché la deviazione del compagno lo mette fuori causa anche se lui ci prova sfiorando solo il pallone. Per il resto striglia molto i compagni che si abbassano troppo, ma non deve compiere particolari interventi. Nel finale rischia tantissimo con un controllo di petto al limite, ma riesce a evitare danni gravi.

Hakimi 6- Solita qualità e costanza sulla fascia con un lancio illuminante per il raddoppio firmato da El-Nesyri. Fra il finale del primo tempo e la ripresa è costretto a diminuire il suo raggio d’azione e dal suo lato il Canada crea qualche grattacapo come in occasione del gol canadese. Dal 84’ Jabrane Sv- Entra nel finale e fa il suo.

Aguerd 5,5- Sfortunato nell’autorete che riapre la gara, ma anche un po' ingenuo nel voler intervenire sul pallone. Nel finale di prima frazione ci mette del suo facendosi pescare in fuorigoco e vanificando la doppietta di El-Nesyri. Nella ripresa balla come tutta la squadra, ma non crolla.

Saiss 6- Guardia alta sia su Larin sia su David a cui non concede praticamente nulla anche nella ripresa quando la pressione del Canada si fa maggiore.

Mazraoui 5,5- Gioca molto sulla difensiva anche nel primo tempo, spingendo meno di quanto ci si attendesse. Nella ripresa è costretto ancor di più sulla difensiva e qualcosa concede agli esterni avversari.

Ounahi 6- Centrocampista più di lotta che di governo, nel primo tempo gioca una gara ordinata e attenta, mentre nella ripresa si fa notare per un paio di chiusure di buona fattura e il tentativo di rilanciare l’azione. Dal 75’ El Yamiq 6- Entra e fa il suo nella linea a cinque contro gli assalti finali.

Amrabat 7- Si piazza a protezione della difesa e chiude ogni varco possibile mostrando la consueta grinta e una grande precisione negli interventi specialmente in scivolata togliendo le castagne dal fuoco alla difesa in diverse occasioni. Il più positivo e continuo della squadra.

Sabiri 6- Un passo indietro rispetto alla scorsa uscita. Nel primo tempo aiuta la squadra nel palleggio senza però slanci di qualità, mentre nella ripresa dà una mano in fase di copertura con ordine. Dal 64’ Amallah 6- Si piazza in mezzo al campo e fa il suo dovere per arginare gli avversari nell’ultima mezzora di gioco. Non brilla particolarmente, ma non fa neanche danni.

Ziyech 6- Approfitta subito del regalo di Borjan e mette in discesa gara e qualificazione. Alterna buone giocate a qualche pausa prima di doversi dedicare a compiti difensivi che non sono troppo nelle sue corde perdendo poi la lucidità per rilanciare l’azione e provare ad approfittare degli spazi lasciati dai canadesi. Dal 75’ Hamdallah 5,5- Potrebbe gestire meglio un paio di ripartenze per chiudere la partita, ma non è lucido e cerca troppo la giocata personale.

En-Nesyri 6,5- Segna il gol della qualificazione e poi si vede annullare anche la doppietta. Prima da centravanti e poi da esterno è una spina costante per la difesa avversaria con i suoi scatti in profondità peccato che nella ripresa non venga servito a dovere.

Boufal 5- Il meno brillante del tridente offensivo, non riesce a mettersi in luce nel primo tempo quando il pallino del gioco ce l’ha la sua nazionale, mentre nella ripresa gioca una gara di sacrificio visto l’atteggiamento rinunciatario della squadra. Dal 64’ Aboukhlal 5,5- Non brilla come il compagno che deve sostituire, ma ha la scusante che il Marocco giochi una ripresa rinunciataria e con pochi capovolgimenti di fronte. Lui comunque ci mette del suo per non sfruttarli a dovere.

Walid Regragui 6- Per 45 minuti il Marocco è bello da vedere, divertente e anche incisivo oltre che solido difensivamente come ci ha abituato in questo Mondiale. Nella ripresa però rinuncia a giocare nonostante un solo gol di vantaggio e rischia di mettere a repentaglio il primo posto del girone. Agli ottavi bisognerà speculare meno sull’eventuale vantaggio.