HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » sampdoria » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Juve immobile sul mercato: è la decisione corretta?
  Si, questa squadra non ha bisogno di rinforzi adesso
  No, alla Juventus sarebbe servito un altro terzino
  No, bisognava portare subito Kulusevski a Torino
  No, il club forzi la mano per lo scambio Rakitic-Bernardeschi

Mille emozioni al Via del Mare: Lecce-Cagliari 2-2, ben 3 espulsi

25.11.2019 17:04 di Michele Pavese    articolo letto 17917 volte
Mille emozioni al Via del Mare: Lecce-Cagliari 2-2, ben 3 espulsi
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Un indomito Lecce rimonta due reti al Cagliari e coglie un prezioso pareggio al termine di una partita incredibile. Al Via del Mare succede davvero di tutto: isolani avanti 2-0 grazie a Joao Pedro e Nainggolan, poi Cacciatore si sostituisce al portiere e si fa cacciare, Lapadula segna dal dischetto e si becca con Olsen, provocando l'espulsione di entrambi. Alla fine, Calderoni firma il definitivo 2-2.

Nandez e Shakhov titolari - Fabio Liverani si affida alla coppia La Mantia-Lapadula in attacco, con Shakhov (titolare per l'infortunio di Mancosu) a supporto; Rolando Maran risponde con Nainggolan alle spalle di Simeone e Joao Pedro. Gioca Nandez, preferito a Castro nonostante qualche fastidio accusato in settimana.

Ingenuità di La Mantia - Si gioca, finalmente, dopo il rinvio di ieri sera. Il Lecce sembra subito voler aggredire il match e costringe il Cagliari sulla difensiva nei primi dieci minuti, collezionando calci d'angolo. Olsen, però, non corre grossi pericoli; il Cagliari così cresce col passare dei minuti e alla mezzora passa in vantaggio grazie a un episodio: La Mantia commette una sciocchezza intercettando con la mano un cross dalla destra; Mariani, con l'ausilio del VAR, assegna il calcio di rigore, che l'infallibile specialista Joao Pedro trasforma.

Olsen salva tutto - I salentini non demordono e cercano immediatamente di ristabilire la parità; dall'altra parte, però, c'è un portiere in stato di grazia. A cavallo dei due tempi, Olsen compie due interventi straordinari: prima respinge miracolosamente un tiro di La Mantia deviato da Cacciatore, poi salva sulla conclusione a botta sicura di Lapadula. Parate decisive, che svegliano il Cagliari.

Raddoppio del Ninja - Nandez suona la carica con un bel diagonale, che si spegne di pochissimo a lato. È il preludio al gol del raddoppio: al 66', Tabanelli respinge sui piedi di Nainggolan un cross proveniente dalla sinistra; il belga non si lascia pregare e scaglia una conclusione velenosa e angolata, su cui Gabriel non può nulla.

Finale incredibile - Partita chiusa? Nemmeno per sogno, perché i salentini mostrano grande orgoglio e riaprono i giochi grazie a un calcio di rigore concesso per una parata di Cacciatore sul colpo di testa di La Mantia a porta vuota (Olsen era stato miracoloso su Farias in uscita). Rosso per il difensore, Lapadula trasforma e poi si azzuffa con il portiere svedese, che colpisce l'avversario e poi crolla a terra: Mariani si lascia ingannare ed espelle entrambi. In 10 contro 9, il Lecce assalta l'area ospite e trova un meritato pareggio al 91' con l'uomo della provvidenza: Calderoni, già decisivo a San Siro regala un altro punto insperato alla sua squadra.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Sampdoria

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510