Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / sampdoria / Serie B
Sampdoria, la proprietà batte cassa da Ferrero: chiesti 5 milioni di risarcimentoTUTTO mercato WEB
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
lunedì 27 novembre 2023, 11:19Serie B
di Tommaso Maschio

Sampdoria, la proprietà batte cassa da Ferrero: chiesti 5 milioni di risarcimento

Nuovo capitolo del contenzioso legale che sta contrapponendo la nuova proprietà del club blucerchiato alla precedente di Massimo Ferrero. Se a luglio era stato quest’ultimo a rivolgersi al Tribunale di Genoa un ricorso contestando la regolarità del passaggio di proprietà, adesso le parti si sono ribaltate con gli attuali proprietari a chiedere oltre 5 milioni di euro proprio all’ex numero uno. Lo riferisce Il Secolo XIX in edicola facendo il punto della situazione.

“Nelle scorse settimane lo studio legale Dla Piper, che con l'avvocato Francesco De Gennaro ha assistito Manfredi e Radrizzani nell'operazione Sampdoria, ha citato in giudizio la Ssh, precedente controllante della Sampdoria riconducibile a Ferrero. In questo caso il Tribunale civile competente è quello di Roma, dove ha sede Ssh.

Le ragioni dell'iniziativa sono quelle di "accertare e dichiarare la validità degli accordi stipulati", formulando una domanda risarcimento danni superiore appunto ai 5 milioni. - si legge nell’articolo - Questa cifra corrisponderebbe alla differenza tra quello che la Sampdoria avrebbe dovuto incassare dalla cessione dei calciatori durante l'ultimo mercato estivo e quello che invece ha effettivamente messo a bilancio. Una differenza negativa causata delle turbative create dalle iniziative legali di Ferrero che hanno costretto la società, per ragioni di liquidità, ad accelerare alcune trattative in uscita”.