Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / serie b / Primo piano
Alessandria, il pres. Di Masi tuona: "Arbitraggio intollerabile, ora basta! Meritiamo rispetto"TUTTOmercatoWEB.com
Di Masi
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
domenica 19 settembre 2021 18:02Primo piano
di Christian Pravatà
per Tuttob.com

Alessandria, il pres. Di Masi tuona: "Arbitraggio intollerabile, ora basta! Meritiamo rispetto"

Esplode la protesta dell'Alessandria Calcio al termine del ko di Lecce. Nel mirino del presidente Luca Di Masi, intervistato da Il Piccolo, è finito l'operato del direttore di gara Piero Giacomelli della sezione di Trieste. 

Presidente, la rabbia è tanta..

Sono incazzato. Siamo incazzati, tutti. Se questa è la B, a me non sta bene. Per niente. Ci è stato tolto almeno un punto, meritato. Anche di più, se pensiamo a quando e come sono arrivati alcuni fischi. Sia chiaro, non ce l'ho con il Lecce, che ha fatto la sua partita. Ma con le forze esterne che hanno deciso questo risultato.

Episodi pesanti, in cui il Var non può intervenire, ma la decisione è solo dell'arbitro, e dei suoi collaboratori.

A questi mi riferisco. C'è da parlare anche del terzo gol, ma prima c'è l'espulsione sacrosanta di Tuia, graziato da Giacomelli. Chiarello era lanciato a rete, è stato falciato: un intervento almeno da giallo, sarebbe stato il secondo. Sacrosanto e, invece, è stato graziato. In quel momento il punteggio era ancora 2-1 per noi

Mentre con Di Gennaro, 15 minuti prima, Giacomelli ha usato un altro metro.

Aggiungo un particolare: l'assistente, che era vicinissimo, ha detto chiaramente all'arbitro che il nostro giocatore era scivolato e che non era intervento falloso. Glielo ha ripetuto. Ma l'arbitro ha deciso di testa sua, senza ascoltare il suo collaboratore. I nostri giocatori lo hanno invitato a consultarsi con il guardialinee: hanno protestato, ma senza esito. Anzi, Dario Migliaccio, il nostro vice allenatore, è stato espulso.

Prima di arrivare al gol incriminato, c'è un altro episodio

La rimessa laterale che era di Lunetta e, invece, è stata assegnata al Lecce. Si era già oltre i 5' di recupero: palla legittimamente nostra, l'avremmo tenuta e sarebbe arrivato il triplice fischio. Invece questo sbaglio che ci ha penalizzati molto.

Presidente, ha parlato con Giacomelli?

Sapete come sono fatto, non è mia abitudine entrare nello spogliatoio dell'arbitro. Lo avevo fatto una volta sola, in una gara particolare, per fare i complimenti per una direzione non facile. Non potevo stare a guardare: per  la società, per i giocatori, il mister, i tifosi, per me e per tuti noi. In nove anni di presidenza non mi era mai capitato di subire un trattamento simile. Ho chiesto spiegazioni, tono forte, ma equilibrato, sapete come sono fatto. E con la porta aperta, perché tutti sentissero.

La risposta di Giacomelli?

Spiegazioni generiche. Mi ha invitato a rivedere le immagini, secondo lui, e il Var, il pallone sbatte sul ginocchio di Lucioni. Si è gisustificato dicendo: "Anche il Var ha valutato così". Le ho riviste, le immagini, non so quante volte: la dinamica, per me, e non solo per me, è diversa, ma quello è l'episodio finale dopo molti in cui il Var non ha parola e spetta solo all'arbitro decidere.

Si è fatto sentire anche in Lega?

Immediatamente. Ho telefonato a Mauro Balata. Aveva visto anche lui. Sono stato chiaro: così non ci sto. L'Alessandria non è la cenerentola: la società è sana, mette denaro, investe, anche in maniera importante ha conquistato questa B con merito e non deve essere trattata così. Meritiamo lo stesso rispetto di tutte le altre, non sono più disposto ad accettare questi trattamenti.

Cosa le ha detto Balata?

Mi ha ascoltato, ha preso atto della protesta dura. Lui è il presidente della Lega, gli arbitri dipendono dall'Aia e hanno un designatore. Però anche Balata sa che l'Alessandria non tollererà più atteggiamenti come quelli di ieri a Lecce (che fanno il paio con il rigore fatto ribattere a Benevento dopo 2 minuti, ndr)...

.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000