Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Cagliari
Cagliari, Lella: "Con l'Olbia un periodo difficile ma fondamentale per la mia crescita. Ranieri dà fiducia a tutti..."TUTTOmercatoWEB.com
Lella
© foto di Luca Di Leonardo
sabato 25 marzo 2023, 16:30Cagliari
di Angelo Zarra
per Tuttob.com
fonte cagliaricalcio.com

Cagliari, Lella: "Con l'Olbia un periodo difficile ma fondamentale per la mia crescita. Ranieri dà fiducia a tutti..."

Il centrocampista Nunzio Lella, intervistato da Centotrentuno, ha parlato della sua carriera partita dal vivaio del Cagliari: “Sono arrivato qui nel 2018 in Primavera: è stata un’esperienza fantastica, eravamo un gruppo forte. Poi mi sono trasferito all’Olbia: avevo chiesto alla Società la possibilità di andare a giocare "tra i grandi", perché secondo me è un passaggio importantissimo, che aiuta un giovane a crescere. Infatti trasferirmi dal campionato Primavera a quello di Lega Pro è stato un grande passo: è nel calcio “dei grandi” che capisci la vera importanza dei tre punti. Non nego siano stati anni difficili e abbastanza impegnativi, ma è stato un triennio fondamentale in cui ho raggiunto il traguardo delle 100 gare con l’Olbia”.

Su Ranieri: “Il Mister dà fiducia a tutti, ci fa sentire importanti. Ha avuto parole di stima nei miei confronti, sentirsi dire certe cose da un allenatore come lui, che tra i tanti successi ha vinto anche una Premier League, non può che fare piacere. Quando un allenatore ti parla così vuol dire che a te ci tiene, quindi io posso solo andare a 110 mila all’ora in campo e dimostrargli che magari ha ragione. Lui ha un occhio di riguardo per i giovani, li sprona a dare il massimo ed è normale che tutti lo seguano. Quando lui parla, tutti lo ascoltano, si dà sempre il massimo in campo”.