Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Venezia
Il Gazzettino: "Venezia, nessuno come Vanoli"TUTTO mercato WEB
Vanoli
© foto di Venezia
martedì 28 novembre 2023, 11:59Venezia
di Marco Lombardi
per Tuttob.com

Il Gazzettino: "Venezia, nessuno come Vanoli"

Vanoli uber alles. “Record riscritto, quella firmata Paolo Vanoli è la partenza migliore rispetto a tutti i Venezia promossi in Serie A. Nessuna, infatti, delle sette squadre lagunari capaci di realizzare il grande salto nel massimo campionato (quattro nell’era neroverde, tre in quella arancioneroverde), aveva tenuto un rendimento più elevato rispetto alla “creatura” plasmata a sua immagine e somiglianza dal tecnico varesino. […] Il Venezia di Vanoli, grazie al recente filotto di quattro vittorie consecutive, ha appena scavalcato quello di Walter Novellino che nel campionato 97/98 ne aveva sommati 29. […] La Vanoli-band oltre a quella di Novellino, sta tenendo un passo decisamente più sostenuto rispetto alle compagini sia di Cesare Prandelli che esibiva 25 punti nel torneo 2000/01 (poi salito da quarto in classifica), sia di Paolo Zanetti, due anni fa a 23 e promosso da quinto in regular season vincendo i playoff. Lontani da quota 30 anche i Venezia dell’epoca pre-fusione, confronto che abbiamo giocoforza “riadattato” fingendo che la vittoria valesse tre punti (come oggi) anziché soltanto due.

Primo team neroverde a volare in A nel 38/39 quello allenato da Luigi Barbesino (da Bepi Girani dalla 24. giornata) che a questo punto della Serie B aveva “virtualmente” 22 punti. Quel Venezia si piazzò secondo a -2 dalla Fiorentina, proprio come quello di Mario Villini che ne contava a sua volta 22 nel 48/49 e chiuse a -8 dal Como. Negli anni Sessanta, invece, neroverdi conquistarono due primi posti tra i cadetti, nel 60/61 con Carlo Alberto Quario e nel 65/66 con Armando Segato, alla 14. rispettivamente a 21 e 24 punti”, scrive Il Gazzettino.