Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Pisa, Aquilani: "Non contano gli avversari ma la nostra mentalità. Torregrossa? Ci sarà"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 22 settembre 2023, 14:04Serie B
di Luca Bargellini

Pisa, Aquilani: "Non contano gli avversari ma la nostra mentalità. Torregrossa? Ci sarà"

Dopo l'esordio molto positivo contro la Sampdoria, il nuovo Pisa di Alberto Aquilani ha rallentato. Prima sono arrivate le due sconfitte contro Parma e Modena e poi il pareggio contro il Bari che hanno portato a tre i turni senza successo dei toscani.

Domani, invece, per Torregrossa&C. è in programma la gara al 'Garilli' di Piacenza contro la Feralpisalò. Queste le parole di Aquilani in merito nella consueta conferenza stampa della vigilia: "“Abbiamo avuto un calendario tosto - si legge su SestaPorta.News -, ma non cambia niente. Questo campionato è insidioso e lo sappiamo. Per me non è importante con chi giochiamo, ma la mentalità con cui affrontiamo le partite. Domani per noi sarà come una finale, perché abbiamo bisogno di portare avanti un processo di crescita e di fare una grande prestazione”.


L'allenatore romano, poi, torna a parlare del pareggio contro il Bari dell'ultimo turno: “Abbiamo l’obbligo di andare a lavorare su ciò che possiamo controllare e su ciò che possiamo migliorare. Non possiamo lavorare ovviamente sugli infortuni, sono cose successe e non dobbiamo piangerci addosso. Non vogliamo negatività. Non deve entrare. Abbiamo analizzato il secondo tempo con il Bari e c’è una componente fisica da considerare, ma anche un aspetto psicologico, la sensazione è che la vittoria che non arrivi la vittoria in casa ci faccia avere forse più paura di vincere che di perdere. Stiamo lavorando su questo e rivedendo la partita, se miglioriamo ciò che ha portato al gol col Bari che non bisognerebbe prendere mai, allora avremo fatto bene. Dobbiamo avere la forza mentale di essere più forti degli avversari, ma se ciò non avviene non bisogna prendere quel gol perché c’erano tutte le condizioni per non prenderlo”.

Spazio, infine, ad alcune valutazioni sugli effettivi nerazzurri: “Torregrossa e Caracciolo sono pronti, ma stanno fuori da tanto tempo. Vanno gestiti, dobbiamo capire quanto lo siano. A volte essere ‘pronti’ non è sufficiente, devono essere atletizzati al 100%. Per me, detto questo, domani possono giocare. Gli infortuni di Tramoni e D'Alessandro? Perdiamo un giocatore con caratteristiche ben precise che si sommano a quelle di Tramoni. Quando si perdono due giocatori unici all’interno della squadra, è ovvio che si pensi di voler fare qualcosa di diverso. Ho a disposizione un gruppo di giocatori importanti e sono convinto che queste assenze non peseranno. Ho grande fiducia nel gruppo”.