Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie b / Serie B
Bari, Iachini: "Troppi palloni all'indietro, bisogna scacciare le nuvole"TUTTO mercato WEB
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
domenica 3 marzo 2024, 21:49Serie B
di Alessandra Stefanelli

Bari, Iachini: "Troppi palloni all'indietro, bisogna scacciare le nuvole"

Giuseppe Iachini, allenatore del Bari, ha parlato ai microfoni di RadioBari al termine della gara pareggiata 1-1 contro lo Spezia. Ecco le sue parole: "Avevamo preparato la gara per partite forte e aggredire alti, ma è venuto fuori qualche timore di troppo. Abbiamo giocato troppi palloni all'indietro e siamo stati lenti. I ragazzi vivono un momento di tensione, nel calcio servono tranquillità, spregiudicatezza e personalità e noi in questo senso dobbiamo migliorare. Abbiamo trovato una squadra compatta che ripartiva bene. Nella ripresa abbiamo iniziato bene, peccato per il gol subito su un cambio di gioco leggibile. Abbiamo lottato e nel finale abbiamo avuto occasioni per il vantaggio. La sosta ci aiuterà a lavorare su alcune cose.

Sui singoli: "Menez ha avuto un fastidio al ginocchio, Puscas aveva avuto una forma influenzale e devo fargli i complimenti perché ha dato una meno nonostante questo problema. Sul piano tecnico abbiamo margini di crescita ma guardiamo avanti. Vogliamo scacciare queste nuvole sui ragazzi. Morachioli? So che quando si allarga può diventare pericoloso, ma oggi dato che loro difendono a tre l'ho usato per aprire la loro linea e far entrare il nostro trequartista".

Sulla ricerca del vantaggio dopo il pareggio di Sibilli: "Sull'1-1 abbiamo forzato sulla fascia con Guiebre e Achik, Lulic ha avuto due occasioni e Puscas una di testa. Poi nel finale sono venute meno un po' di energie. Potevamo fare di più e meglio, ma siamo arrivati a creare scompiglio in area. La squadra ha avuto una reazione rabbiosa per pareggiare e poi ha provato con le energie finali a vincere".


Sui cambi di modulo: "Una variabile è Sibilli, che sa giocare tra le linee avversarie, dobbiamo trovare i tempi per servirlo di più. Difesa a 3? Questa variante ci fa attaccare più sugli esterni, e qui dobbiamo essere più intraprendenti. Così gli interni possono attaccare più l'area e correre meno in orizzontale. Devo valutarne le caratteristiche, abbiamo bisogno di qualche gol in più. Il vestito cambia per avere più occasioni".

Alla domanda sul gol subito, il mister ha risposto con ironia: "Prossima domanda?"