Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / serie c / Girone C
Top & Flop di Fidelis Andria-PicernoTUTTOmercatoWEB.com
Emmanuele Esposito Top Picerno
© foto di Giuseppe Scialla
domenica 5 dicembre 2021, 20:20Girone C
di Stefano Scarpetti
per Tuttoc.com

Top & Flop di Fidelis Andria-Picerno

Si è chiusa la vibrante ed emozionante gara giocata questo pomeriggio allo stadio "Degli Ulivi" fra Fidelis Andria e Picerno, valida per la 17^ giornata del girone C di terza serie: 2-3 il finale a favore dei lucani. Un risultato molto pesante che potrebbe indirizzare la stagione di entrambe le squadre, da una parte dimostra la grande fatica dei pugliesi tra le mura amiche, dove è arrivata una sola vittoria due mesi fa ma la cosa maggiormente preoccupante è la classifica che li vede al 17^ posto in coabitazione con il Potenza, fra l'altro il successo odierno della Vibonese ha portato l'ultimo posto a soli due punti. Dall'altra i lucani volano addirittura al 10^ posto dimostrando quanto sia stato determinante finora l'effetto "Colucci", dal suo arrivo sono arrivate due vittorie ed un pareggio. In cronaca i biancazzurri di casa vengono schierati con il 3-5-2 ma Ciro Ginestra effettua dei cambi a partire da quello in porta di Vandelli per Dini, Nunzella, Di Noia e Gaeta oltre a Tulli sono gli altri giocatori schierati per Carullo, Bolognese e Alberti. Il Picerno risponde schierando il 4-4-2, rispetto alle indicazioni della vigilia l'unica novità è rappresentata dallo spagnolo Garcia in difesa preferito ad Allegretto. In attacco spazio a Reginaldo e Gerardi mentre le chiavi del centrocampo affidate a Dettori e D'Angelo. Buono l'approccio mentale dei padroni di casa, La Fidelis Andria mette intensità ed aggressività fin dalle prime battute. Gli ospiti non si fanno intimorire, è infatti lucana la prima occasione del match: 13' Dettori pesca l'inserimento di De Cristofaro abile ad anticipare Vandelli ma il suo colpo di testa non inquadra la porta. Poco dopo risponde la Fidelis, la deviazione di Bubas su cross di Di Noia viene neutralizzata da Viscovo. La gara si incattivisce, pronto il'arbitro a tirar fuori cartellini gialli per evitare che la situazione precipiti. Nuova occasione per la Fidelis Andria, Di Noia chiede e ottiene il triangolo con Bubas si presenta davanti il portiere avversario il suo sinistro viene respinto. Nel finale della prima frazione si accende la gara: passa in vantaggio il Picerno al 42' Gerardi serve Reginaldo anticipato da Legittimo, Alcibiade controlla malissimo servendo inavvertitamente D'Angelo in mezzo all'area, per lui è un gioco da ragazzi andare in rete. La reazione dei padroni di casa è rabbiosa nel giro di due minuti la Fidelis Andria capovolge il match, prima Venturini raccoglie sotto misura il cross di Nunzella sugli sviluppi del corner spedendo di testa in rete poi il raddoppio sull'asse Di Noia-Bubas- Casoli il quale con un diagonale preciso fa esplodere il "Degli Ulivi". Nelle prime battute della seconda frazione sembra in controllo della gara la squadra di Ciro Ginestra ma lentamente il Picerno prende campo beneficiando dei cambi, al 32' firma il pareggio con il neoentrato Esposito su cross di Garcia con la difesa di casa poco reattiva. I padroni di casa vengono assaliti dalla paura di perdere il Picerno ci crede e proprio nel quinto di recupero trova il gol partita su rigore assegnato per un intervento in ritardo di Vandelli sullo scatenato Esposito. Dagli undici metri Pitarresi firma la rete che vale il sorpasso e il secondo successo consecutivo mandando nello sconforto la Fidelis Andria. Ecco i migliori e i peggiori del match:

TOP

Giovanni Di Noia (Fidelis Andria): mette in difficoltà con le sue sgroppate sulla sinistra la retroguardia avversaria, mette lo zampino in tutte le azioni dei pugliesi. Ci vuole un grande intervento di Viscovo per negargli la rete del vantaggio, ottimo lo spunto con cui da il via alla rete del momentaneo vantaggio. Nella ripresa con il baricentro della squadra molto basso si vede poco. SPINA NEL FIANCO

Emmanuel Esposito (Picerno): con il suo ingresso Leonardo Colucci tira fuori il "coniglio dal cilindro" la squadra acquisisce maggiore pericolosità obbligando la Fidelis Andria nei propri sedici metri, è abile a raccogliere una palla vagante in aria indirizzandola con precisione nella porta avversaria. Sul 2-2 è quello che ci crede di più, non è un caso se Vandelli commette fallo da rigore su di lui. DETERMINANTE

FLOP

Filippo Vandelli (Fidelis Andria): non positiva la sua prestazione, non soltanto per i tre gol subiti sui quali ha qualche responsabilità soltanto sul secondo. Non da la sensazione di tranquillità, incerto nelle uscite e anche fra i pali in più di una circostanza mina le coronarie dei propri tifosi. Interviene in ritardo sul Esposito nel rigore che genera il gol partita. INSUFFICENTE

Reginaldo Ferreira (Picerno): il giocatore ad essere meno positivo della formazione lucana, certo la sua presenza incute timore in mezzo all'area ma alla luce dei fatti si registra soltanto qualche pallone sporcato in area pugliese e nulla più, da lui ci si può attendere di più. POLVERI BAGNATE

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2022 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000