Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone C
Top & Flop di Brindisi-CrotoneTUTTO mercato WEB
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
domenica 3 dicembre 2023, 23:40Girone C
di Andrea Scozzafava
per Tuttoc.com

Top & Flop di Brindisi-Crotone

Prosegue la crisi del Brindisi che cade al 'Fanuzzi' per 2-0 contro il Crotone, nella gara valida per la sedicesima giornata del Girone C di Serie C. Partita povera di emozioni e a ritmi piuttosto blandi sin dalle battute iniziali. A tenere maggiormente il pallino del gioco sono i rossoblù che al primo vero affondo passano anche in vantaggio dopo circa venti minuti con Vuthaj, bravo in spaccata da due passi a superare Albertazzi su cross dalla destra di Bruzzaniti. Sbloccato il punteggio, il Crotone inizia ad abbassare il proprio baricentro mentre il Brindisi prova ad abbozzare una reazione e si catapulta in avanti. La prima vera chance dei padroni di casa arriva sui piedi di Galano solo a dieci minuti dalla fine della prima frazione: cross di Valenti messo al centro dell'area per il numero 91 biancazzurro che prima calcia addosso al muro avversario e poi impegna Dini. Pochi secondi più tardi, lo stesso Galano si procura un calcio di rigore per un fallo di Loiacono ai suoi danni ma dal dischetto si fa ipnotizzare dal portiere crotonese. Nel secondo tempo, gli ospiti si impadroniscono sin da subito della metà campo avversaria e sfiorano a più riprese il gol. È D'Ursi l'uomo più pericoloso: il numero sette rossoblù prima conclude a lato di poco con un destro violentissimo dalla distanza e poi si vede negare la rete da un salvataggio provvidenziale di Bellucci. All'ora di gioco inoltrata, il Crotone riesce alla fine a raddoppiare grazie a Spaltro che con una torsione di testa infila Albertazzi su cross di Giron. Dopo aver allungato nel punteggio, i rossoblù gestiscono senza difficoltà il doppio vantaggio e i biancazzurri fanno fatica a portare pericoli dall'altra parte del campo. Crisi senza fine per gli uomini del neo-allenatore Giorgio Roselli che rimediano la settima sconfitta di fila e restano penultimi a un punto dal Monterosi. Grazie all'ottavo risultato utile consecutivo, invece, la squadra di Lamberto Zauli sale momentaneamente al quarto posto e a -7 dalla capolista Juve Stabia, prossima avversaria dei pitagorici allo 'Scida'. Ecco qui i top e flop della sfida: 

TOP:

Nicola Bizzotto (Brindisi): il migliore del pacchetto arretrato biancazzurro. Compie buone letture difensive dentro la propria area di rigore. Non è esente da sbavature ma effettua degli interventi provvidenziali che negano la possibilità ai rossoblù di rendere il risultato più ampio. Nella difesa a tre di Roselli sembra trovarsi a suo agio. NOTA LIETA

Andrea Dini (Crotone): pochi interventi ma decisivi. In condizioni non ottimali dal trentesimo per un problema alla schiena, il portiere rossoblù si fa trovare sempre pronto quando la squadra ne ha bisogno. Risponde bene da distanza ravvicinata su Galano e neutralizza anche un calcio di rigore allo stesso attaccante biancazzurro. Senza le sue parate, la gara poteva complicarsi e non poco. FONDAMENTALE

FLOP:

Cristian Galano (Brindisi): partita da dimenticare al più presto per il classe 1991. Fallisce un calcio di rigore importantissimo e gestisce male numerose situazioni negli ultimi trenta metri. Dal tiro dal dischetto non sfruttato esce fuori dalla gara e inizia a sbagliare diverse scelte. Doveva trascinare la sua squadra a un risultato positivo ma delude. INSUFFICIENTE

Nessuno (Crotone): buona prestazione dei rossoblù che non brillano ma portano a casa tre punti preziosi. I ragazzi di Zauli passano in vantaggio dopo circa venti minuti e badano al sodo per il resto del match. Controllano il risultato nel migliore dei modi senza correre grossi pericoli e riescono a colpire gli avversari nei momenti topici. CONCRETI