Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone C
Pres Benevento: "La Juve Stabia ci ha asfaltato per 71 minuti. Troppa gente in rosa, qualcuno andrà via"TUTTO mercato WEB
© foto di Carlo Giacomazza/TuttoSalernitana.com
lunedì 4 dicembre 2023, 21:15Girone C
di Sebastian Donzella
per Tuttoc.com

Pres Benevento: "La Juve Stabia ci ha asfaltato per 71 minuti. Troppa gente in rosa, qualcuno andrà via"

Oreste Vigorito, presidente del Benevento, ha commentato con grande onestà la situazione dei giallorossi a OttoChannel: "La sconfitta di ieri contro la Juve Stabia ha dato un dispiacere a tutti i sanniti.  Ho incontrato la squadra sabato per capire se tutto il clamore intorno (il riferimento è al possibile caso scommesse della passata stagione NdR) potesse condizionare la partita. I ragazzi hanno tranquillamente assorbito quanto sta accadendo e abbiamo affrontato la sfida con un animo sereno. Ma ieri si è manifestato ancora una volta il nostro problema: siamo troppi, siamo troppi anche in panchina. Con questa regola di portare così tanti giocatori in panchina e con ben 33 calciatori in rosa, abbiamo problemi di abbondanza. Molte volte ci si rinforza cedendo qualcuno al posto di prendere qualche altro. Probabilmente in questa rosa c'è qualcuno che deve andare via. E questo si notava anche in panchina: nessun disaccordo, nessuna protesta, nessuna contestazione ma qualche giocatore non era molto felice di stare in panchina. Dovremmo essere anche meno affettuosi e più pragmatici. Non sono convinto delle feste che si fanno né dei funerali. C'è sempre una via di mezzo e ieri non l'ho vista".

Sulla posizione di mister Andreoletti, contestato da parte della tifoseria: "Non vorrei addentrarmi nei discorsi tecnici perché non è mia abitudine. Però fare dei cambi negli ultimi venti minuti significa dire a un giocatore che giocherà forse 7-8 minuti, visto che gli altri 12 scorreranno con gente a terra e tutti a fare gli infermieri. Il problema vero del Benevento non è dove sta in classifica adesso, perché se fossimo in questa posizione come ci stanno arrivando la Casertana e il Crotone, non sarei preoccupato, loro sono partite male e stanno risalendo. Noi, invece, siamo partiti bene e siamo calati. Bisogna chiedersi perché abbiamo avuto quest'inversione di tendenza. L'analisi va fatta sulle vittorie, non sulle sconfitte. Quando si perde si va a cercare l'errore, si lavora su quello. Quando invece si vince, bisogna capire come si è vinto. Ieri per 71 minuti siamo stati asfaltati dalla Juve Stabia, non posso dire che tutto va bene e che ci rifacciamo, altrimenti facciamo la fine dell'anno scorso. Ogni sabato mi sentivo dire che il sabato dopo avremmo vinto. Ho perso tutte le trasferte in B e continuerò a perdere se dirò che tutto va bene. Non abbiamo giocato da squadra, a differenza della Juve Stabia. Abbiamo corso il rischio di trovarci 4-0 per loro a venti minuti dalla fine mentre noi, fino a quel punto, avevamo fatto un solo tiro. Poi, con i cambi, si è vista un'altra squadra e si è vista una Juve Stabia battibile".