Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone B
Torres, Idda: "Ritornare è stato sempre mio pallino. La B? Niente pressioni"TUTTO mercato WEB
Riccardo Idda
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
mercoledì 29 novembre 2023, 22:40Girone B
di Valeria Debbia
per Tuttoc.com

Torres, Idda: "Ritornare è stato sempre mio pallino. La B? Niente pressioni"

Riccardo Idda, difensore della Torres, è intervenuto dalle colonne di centotrentuno.com parlando del suo impatto con la squadra sarda: “Sì, mi aspettavo di avere questo impatto. Conoscevo i compagni calcisticamente. Sicuramente è merito loro se sto riuscendo a dare questo apporto alla squadra. È stato semplice per me riuscire a dare questo contributo”.

Spazio poi alla considerazione che le altre squadre hanno sulla capolista: “Domenica contro il Gubbio non era una sfida semplice, ci aspettavamo una partita diversa conoscendo il valore degli avversari. Però siamo partiti benissimo, è la prima volta in stagione che approcciamo in questo modo. Siamo stati bravi a mettere la gara in discesa. Siamo dimostrando quello che siamo realmente. Ci stiamo divertendo, sappiamo quello che dobbiamo fare quando siamo in campo. Poi come dice sempre il mister il risultato è figlio della prestazione. Applicando quello che proviamo in allenamento alla fine i risultati arrivano”.

Sulla scelta di vestire la maglia rossoblù: “Io avevo un altro anno di contratto con il Francavilla, già dalla scorsa stagione si era aperta la possibilità di vestire nuovamente la maglia rossoblù. Ritornare alla Torres è stato sempre un mio pallino. Non ho digerito il fatto di essere andato via dieci anni fa dopo aver vinto il campionato di Serie D. Mi era stata tolta la possibilità di giocare un campionato professionistico con la Torres, appena c’è stata l’occasione sono stato felicissimo di ritornare a Sassari”.

Sulle avversarie: “Quella che mi ha sorpreso maggiormente è stata la Carrarese. Gioca molto bene. Chi mi ha deluso di più invece è stata la Virtus Entella, mi aspettavo un campionato diverso considerato il loro blasone. Sull’Olbia? Ho giocato con mister Leandro Greco, è molto preparato e gli piace tantissimo il calcio. I risultati altalenanti sono figli della giovane età dei galluresi. Però pian piano stanno trovando la quadra”.

Sul sogno Serie B: “La nostra forza sta nel fatto di avere questo spirito sbarazzino, di goderci il momento e il campionato. Non ci mettiamo queste pressioni, l’atteggiamento visto finora ci ha portato a questo punto e così dobbiamo continuare”.