Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / serie c / Girone A
Triestina, Bordin: "Momento delicato ma nessuno gioca contro"TUTTO mercato WEB
© foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com
sabato 2 marzo 2024, 23:10Girone A
di Matteo Ferri
per Tuttoc.com

Triestina, Bordin: "Momento delicato ma nessuno gioca contro"

Primo punto per Roberto Bordin sulla panchina della Triestina. Il tecnico evita il quinto ko consecutivo (il sesto complessivo di fila per gli alabardati) grazie alla doppietta di Lescano che vale il 2-2 contro il Legnago Salus: "Il primo tempo mi è piaciuto più del secondo, a parte il gol subito. La squadra ha giocato con più attenzione e creato palle gol con El Azrak e Correia. Nella ripresa ci siamo disuniti per cercare il pari, lasciando spazi enormi agli avversari e incassando l'ennesimo gol su calcio piazzato. Sul 2-0 abbiamo avuto una reazione importante e nel finale, con un pizzico di fortuna, avremmo anche potuto segnare il 3-2 ma nel calcio ci sono momenti in cui può girare bene o meno bene. Sicuramente dobbiamo lavorare tanto perché non possiamo permetterci questi cali di tensione e la testa fa la differenza". 

Sui cambi: "Chi è entrato ha fatto bene, supportato da chi era in campo. In questo momento e per come si era messa la partita, il pari vale come una vittoria ma ovviamente non è sufficiente perché dobbiamo cambiare atteggiamento, attenzione e concentrazione. Il disappunto dei tifosi non possiamo che comprenderlo, mi hanno chiamato vicino a loro a fine partita e ho ascoltato le loro ragioni che capisco e condivido, una squadra come quella vista nel secondo tempo non piace a nessuno compresi i ragazzi. Nessuno gioca a remare contro, a nessuno piace perdere o fare male, il momento non è semplice e con l'aiuto da parte di tutti migliorare la situazione attuale può diventare poi più semplice".