HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » torino » Primo Piano
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen all'Inter è il miglior colpo invernale degli ultimi 10 anni?
  Christian Eriksen all'Inter nel 2019/20
  Krzysztof Piatek al Milan nel 2018/19
  Rafinha all'Inter nel 2017/18
  Gerard Deulofeu al Milan nel 2016/17
  Stephan El Shaarawy alla Roma nel 2015/16
  Mohamed Salah alla Fiorentina nel 2014/15
  Radja Nainggolan alla Roma nel 2013/14
  Mario Balotelli al Milan nel 2012/13
  Fredy Guarin all'Inter nel 2011/12
  Antonio Cassano al Milan 2010/11

Il paradosso del Torino: tira e segna poco, ma in percentuale capitalizza più di altre squadre

I granata nel rapporto gol-tiri sopravanzano di una lunghezza la Juventus e sono davanti anche a Napoli e Milan.
13.12.2019 19:00 di Elena Rossin    per torinogranata.it   articolo letto 118 volte
Fonte: Elena Rossin
Il paradosso del Torino: tira e segna poco, ma in percentuale capitalizza più di altre squadre
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Il Torino è al 17° posto per tiri, 126, ed è al 13° per gol segnati, 18, ma per percentuale realizzativa è 8°. Questo significa che non è tanto la mira dei giocatori granata a difettare, ma la capacità ad arrivare a tirare verso la porta avversaria. Si tratta, quindi, di un problema di gioco sia per l’impostazione sia per lo sviluppo e, infatti, guardano le partite si nota che le azioni “muoiono” quando i granata arrivano dalle parti dell’area avversaria e qualche volta anche prima nella zona più centrale del campo.

Questo riporta a discorsi già fatti: al Torino servono uomini a centrocampo che non solo “distruggano” il gioco avversario, ma che sviluppino l’azione offensiva in modo tale da consegnare buoni palloni ai finalizzatori o anche andare loro stessi al tiro in porta. Ovviamente serve buona visione del gioco, saper leggere le situazioni, rapidità di scegliere la mossa giusta da farsi e piedi educati che sappiano indirizzare correttamente la palla al compagni meglio piazzato.

Il mercato aprirà i battenti giovedì 2 gennaio e un centrocampista sarebbe il primo rinforzo da consegnare a Mazzarri. Il problema è trovarlo in assoluto e ancor più nella sessione invernale e in seconda battuta quanto bisogna spendere per prenderlo e quanto un centrocampista di qualità chieda d’ingaggio. Però è proprio un peccato che non venga sfruttata al massimo la capacità attualmente relativa che il Torino ha già di trasformare i tiri in una percentuale buona di gol. E’ difficile togliersi dalla testa l’idea che con un centrocampista di livello il Torino svilupperebbe di più e meglio la manovra offensiva e finirebbe per segnare di più e ottenere un numero maggiore di punti che si tradurrebbero in una posizione più in alto in classifica.            

Classifica serie A in base al rapporto gol fatti-tiri con dati Lega Serie A:

1° Cagliari 23,66%
2° Sassuolo 18,97%
3° Inter 18,34%
4° Lazio 18,27%
5° Atalanta 16,22%
6° Roma 15,85%
7° Parma 15,32%
8° Torino 14,28%
9° Juventus 14,13%
10° Bologna 13,33%
11° Lecce 13,24%
12° Napoli 12%
13° Genoa 11,97%
14° Fiorentina 11,72%
15° Verona 11,57%
16° Brescia 11,11%
17° Milan 9,87%
18° Udinese 8,26%
19° Sampdoria 8,05%
20° Spal 6,87%


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Torino

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510