Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
tmw / torino / Altre Notizie
LIVE TMW - Coronavirus, oggi in Italia 20.765 nuovi casi di contagio. Samp, nessun nuovo positivoTUTTOmercatoWEB.com
domenica 07 marzo 2021 19:03Altre Notizie
di Redazione TMW
live

Coronavirus, oggi in Italia 20.765 nuovi casi di contagio. Samp, nessun nuovo positivo

18.21 - Il bollettino di oggi in Italia - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 271.336 tamponi e individuati 20.765 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 472.862, 7.091 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 207 persone affette da Coronavirus per un totale di 99.785 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 472.862
Deceduti: 99.785 (+207)
Dimessi/Guariti: 2.494.839 (+13.467)
Ricoverati: 23.749 (+477) di cui in Terapia Intensiva: 2.605 (+34)
Tamponi: 42.342.845 (+271.336)
Totale casi: 3.067.486 (+20.765, +0,68%)


14.20 - Nessun nuovo positivo nella Samp - L’U.C. Sampdoria informa che i tamponi pre-gara, previsti dal protocollo con referti a 4 ore dal fischio d’inizio ed effettuati in giornata ai componenti del ‘Gruppo Squadra’, non hanno evidenziato nuove positività.

9.50 - Gravina: "Il calcio mette a disposizione i suoi hub sportivi per accelerare le vaccinazioni" - Intervistato dall'edizione odierna del Corriere dello Sport, il presidente federale Gabriele Gravina si è soffermato sul momento difficile che attraversa il nostro Paese: "Credo e spero che arriveremo tutti nella stessa condizione. Per questo il calcio mette a disposizione i suoi hub sportivi per accelerare le vaccinazioni. Tutte le società hanno un’organizzazione sanitaria, di cui fanno parte medici, fisioterapisti e altro personale specializzato. Noi offriamo questa rete per somministrare il siero alla popolazione. Al fianco della Protezione civile, al fianco del porta a porta che sta per partire nel Paese. Un’offerta al governo? Sì, vogliamo dare il nostro contributo, come annunciato nella visita allo Spallanzani e condiviso dal direttore sanitario Francesco Vaia. Siamo presenti in maniera capillare in tutto il territorio nazionale con strutture e operatori. Li mettiamo a disposizione dell’Italia".

DOMENICA 7 MARZO

19.25 - Napoli, pubblicato l'esito dei tamponi effettuati stamattina: tutti negativi - Come di consueto, il Napoli ha fornito l'aggiornamento relativo agli ultimi tamponi effettuati. Tutti negativi gli ultimi test, effettuati stamattina. Di seguito la nota pubblicata sui social: "Tutti negativi al Covid-19 i tamponi effettuati questa mattina ai componenti del gruppo squadra". Gli azzurri giocheranno domani contro il Bologna.
19.05 - Il bollettino di oggi - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 355.024 tamponi e individuati 23.641 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 465.812, 9.350 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 307 persone affette da Coronavirus per un totale di 99.578 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 465.812
Deceduti: 99.578 (+307)
Dimessi/Guariti: 2.481.372 (+13.984)
Ricoverati: 23.272 (+373) di cui in Terapia Intensiva: 2.571 (+46)
Tamponi: 42.071.509 (+355.024)
Totale casi: 3.046.762 (+23.641, +0,78%)



13.41 - Quattro positive nel Bologna Femminile: rinviata la gara di domani con l'Arezzo - Il Dipartimento Calcio Femminile ha disposto il rinvio della gara A.C.F. Arezzo A.S.D. – Bologna F.C. 1909, valida per l’undicesima giornata di Campionato Serie C – Girone C e inizialmente programmata per domani, domenica 7 marzo, alle 14:30.

Il motivo, come riporta il sito ufficiale dei felsinei, è riguardante la positività al Covid-19 di quattro tesserate rossoblù, poste immediatamente in isolamento rispetto al gruppo squadra. Gli allenamenti sono sospesi fino a mercoledì 10 marzo, data nella quale le atlete verranno sottoposte nuovamente al tampone.

10.55 - Francesco Caputo un anno dopo: "Oggi direi 'Vacciniamoci tutti'" - "Andrà tutto bene. #RestateACasa": circa un anno fa, era il 9 marzo 2020, Francesco Caputo, dopo il primo gol al Brescia, esponeva davanti alle telecamere questo cartello: nessuno avrebbe poi immaginato che la situazione sarebbe degenerata in una pandemia mondiale, anche se i segnali non erano incoraggianti. E probabilmente "tutto bene" non è andato, come l'attaccante del Sassuolo ha dichiarato quest'oggi a La Repubblica: "Il messaggio che volevo mandare era: restate a casa, bisogna farlo. E non dobbiamo mollare: stiamo attenti, indossiamo la mascherina, prendiamo tutte le precauzioni. Se adesso dovessi invece mostrare un cartello, scriverei "Vacciniamoci tutti", a prescindere dai dubbi che la gente può avere. E' la soluzione giusta per liberarci dalla pandemia".

SABATO 5 MARZO

23.51 - Restrizioni in GB, la lista rossa dei Paesi a rischio: in tanti non risponderanno alle convocazioni - Situazione delicata in Inghilterra, dove diversi allenatori hanno già annunciato che non "presteranno" i loro giocatori alle Nazionali. Il motivo? Chiunque faccia ritorno da uno degli oltre 30 paesi identificati come "pericolosi" dal governo britannico, dovrà restare confinato in un hotel per un minimo di 10 giorni. Gli atleti non sono esentati da questa regola. Nella cosiddetta "lista rossa" ci sono tutti i Paesi sudamericani, alcuni dell'Africa meridionale e anche il Portogallo. Quindi sono tanti i giocatori che potrebbero essere costretti a rinunciare alla chiamata dei rispettivi CT: dall'Uruguay (Cavani, Balbuena e Almiron) alla Colombia (James, Yerri Mina e Sanchez), fino ad Argentina (Aguero, Martinez e Lo Celso), Brasile (Alisson, Ederson, Thiago Silva, Firmino, Richarlison, Gabriel Jesus, Telles e Fabinho) e Portogallo (Bruno Fernandes e Diogo Jota).

21.54 - L'Italia cambia colore: da lunedì Campania zona rossa. Lombardia ed Emilia-Romagna arancioni - L’Italia cambia colore, come ogni venerdì. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha infatti firmato l’ordinanza per la settimana dall’8 marzo. Da lunedì passa in zona rossa la Campania, insieme a Basilicata e Molise. Evitano il passaggio in rosso sia Lombardia che Emilia Romagna, anche se in questo caso rimarranno in zona rossa le province di Bologna e Modena. Restano in giallo Lazio, Puglia e Liguria (unica regione del nord di questo colore). Di seguito l’elenco completo della divisione dell’Italia per regioni e colori.

Zona rossa: Campania, Basilicata e Molise.
Zona arancione: Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Piemonte, Umbria, Toscana e le province autonome di Bolzano e Trento.
Zona gialla: Liguria, Lazio, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d'Aosta.
Zona bianca: Sardegna

21.01 - l ministro della Salute della Colombia: "Non permetteremo al Brasile di entrare nel Paese" - "Oggi sarebbe molto difficile permettere l'atterraggio di un qualsiasi volo proveniente dal Brasile, ripeto qualsiasi volo. Non saprei come giustificarlo vista la situazione attuale e le varianti, e non possiamo fare eccezioni: la pandemia non lo permette". Parole del ministro della Salute della Colombia, Fernando Ruiz Gomez, che mette in dubbio la disputa della partita delle eliminatorie mondiali fra la nazionale del suo paese e la Seleçao in programma il 26 marzo a Barranquilla. La stampa colombiana cita anche un precedente, quello delle partite che, il 21 e 22 febbraio scorsi, il Brasile del basket avrebbe dovuto giocare a Cali contro Panama e Paraguay per l'AmeriCup, in pratica il campionato continentale. In quella occasione alla nazionale brasiliana della palla a spicchi venne vietato l'ingresso in Colombia "considerando la situazione attuale della pandemia - venne spiegato in un comunicato - e dell'emergenza causata da una variante del Brasile". La situazione non è cambiata e per questo la sfida calcistica del 26 è fortemente a rischio. Ora bisognerà vedere che ne pensano la Conmebol e la Fifa.

20.31 - Samp, negativo anche l'ultimo giro di tamponi. Resta in isolamento invece il giocatore positivo - La Sampdoria continua la preparazione in vista della gara casalinga con il Cagliari. Il ciclo di tamponi effettuato dal ‘Gruppo Squadra’ nella giornata di giovedì – e ripetuto oggi in vista dell’allenamento di domani, sabato – ha dato ancora esito negativo. Resta infine in isolamento domiciliare - riporta la nota ufficiale del club - il calciatore per cui permane la positività già riscontrata martedì.

17.28 - I numeri del contagio di oggi - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 378.463 tamponi e individuati 24.036 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 456.470, 10.031 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 297 persone affette da Coronavirus per un totale di 99.271 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 456.470 (+10.031)
Deceduti: 99.271 (+297)
Dimessi/Guariti: 2.467.388 (+13.682)
Ricoverati: 22.899 (+267) di cui in Terapia Intensiva: 2.525 (+50)
Tamponi: 41.716.485 (+378.463)
Totale casi: 3.023.129 (+24.036, +0,8%)


16.26 - I nuovi colori delle Regioni d'Italia: Campania in rosso - La Lombardia rimane in fascia arancione scuro, il Piemonte va in arancione, Liguria e Lazio sono gialle, la Campania entra in rosso. È questa la decisione della cabina di regia sulla base dei dati del monitoraggio settimanale. In serata il ministro della salute Roberto Speranza firmerà le ordinanze che entrano in vigore lunedì 8 marzo.

15.55 - Pirlo: "Focolaio? Non possiamo saperlo" - Nella sua conferenza stampa di oggi il tecnico della Juventus, Andrea Pirlo, ha parlato anche di un possibile focolaio dopo la positività al Covid-19 di Rodrigo Bentancur: "Sappiamo quanto voi, abbiamo fatto i tamponi ed è risultato positivo Bentancur, poi ci hanno detto dello Spezia. Non possiamo saperlo se c'è un focolaio, lo sapremo dai prossimi controlli".

13.32 - Gravina: "Euro 2020? Siamo sereni ma l'Italia è troppo indietro con i vaccini" - Dopo il Consiglio Federale di oggi, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato alla stampa presente. Queste le sue parole raccolte da TuttoMercatoWeb.com: "Le mie affermazioni sono interessate e di parte ma sono supportate da Ceferin, presidente della UEFA, che ribadisce con fermezza e decisione di voler difendere il format previsto per Euro 2020. Siamo sereni e continuiamo a lavorare, a breve presenteremo e spiegheremo una serie di attività. Chiediamo un intervento deciso per accelerare il processo delle vaccinazioni, siamo in ritardo rispetto agli altri Paesi. Oggi ho parlato con la Turchia e solo più avanti. Dobbiamo accelerare".

11.59 - Spezia, il portiere Provedel positivo al Covid-19 - Ivan Provedel positivo al Covid-19. Lo annuncia il sito ufficiale dello Spezia: "Lo Spezia Calcio comunica che un collaboratore della Prima Squadra e il calciatore Ivan Provedel, sono risultati positivi al tampone naso-faringeo molecolare effettuato nella giornata di ieri e sono attualmente in isolamento. Come previsto dal protocollo in vigore, seguiranno esami anti Covid -19 in vista della gara di sabato pomeriggio contro il Benevento".

09.41 - Assembramenti pre derby di Milano: sanzionati 20 tifosi - Sono una ventina i tifosi di Milan e Inter che sono stati identificati e sanzionati dalla Polizia dopo gli assembramenti intorno a San Siro in vista del derby di Milano giocato il 21 febbraio scorso. Le Forze dell'Ordine hanno potuto identificare queste persone grazie a un video girato da un abitante della zona che ha portato anche all'apertura di un'indagine per aggressione da parte di 5 tifosi interisti nei confronti di un giovane sostenitore milanista.

VENERDÌ 5 MARZO

23.20 - Nuovo DPCM, le regole in vigore in zona arancione e rossa - Il nuovo DPCM, che sarà in vigore dal 6 marzo, vieta gli spostamenti tra regioni, al di là del colore della fascia in cui queste sono inserite. Sono salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ed è consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

21.01 - Bentancur positivo Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 di Rodrigo Bentancur. Il calciatore è in isolamento e asintomatico. La Società rimane in contatto con le Autorità Sanitarie in attuazione dei protocolli previsti per consentire le attività di allenamento e di gara del Gruppo Squadra.

20.50 - Oltre 250mila dosi di AstraZeneca bloccate dall'Italia - Sono oltre 250mila le dosi del vaccino di AstraZeneca che l'Italia ha proposto di bloccare, secondo quanto rivela Sky, sulla base del nuovo meccanismo europeo sul controllo dell'export. La proposta ha incontrato il favore della Commissione.

18.43 - Samp, tutti negativi i tamponi post derby - La Sampdoria è tornata al lavoro. Appreso l’esito negativo di un nuovo ciclo di tamponi ai quali, come da protocollo, il ‘Gruppo Squadra’ è stato sottoposto dopo il derby – controlli che saranno ripetuti in vista dell’allenamento pomeridiano di domani, venerdì - i blucerchiati hanno ripreso la preparazione a tre giorni dalla sfida casalinga di domenica con il Cagliari. Riposo precauzionale per Kristoffer Askildsen, Mikkel Damsgaard e Morten Thorsby.

17.19 - Il bollettino della Protezione Civile - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 339.635 tamponi e individuati 22.865 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 446.439, 9.018 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 339 persone affette da Coronavirus per un totale di 98.974 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 446.439 (+9.018)
Deceduti: 98.974 (+339)
Dimessi/Guariti: 2.453.706 (+13.488)
Ricoverati: 22.632 (+458)
di cui in Terapia Intensiva: 2.475 (+64)
Tamponi: 41.338.022 (+339.635)
Totale casi: 2.999.119 (+22.865, +0,77%)

15.58 - Il Giudice Sportivo rinvia la decisione su Lazio-Torino: gara sub iudice Come da previsioni, il Giudice Sportivo non prende una decisione su Lazio-Torino, gara non giocata martedì pomeriggio. L’unico riferimento, nel comunicato relativo alla sesta giornata di ritorno, a questa partita è infatti la dicitura sub iudice. Anche se non specificato, il dottor Mastrandrea acquisirà a questo punto la documentazione relativa alla vicenda (visto anche il preannuncio di ricorso del Torino): una decisione, che difficilmente sarà il 3-0 a tavolino in favore dei biancocelesti, potrebbe arrivare per la fine della prossima settimana.

15.32 - Augustin relegato con le riserve, il Nantes spiega. "Conseguenze del Long-Covid" - Jean-Kévin Augustin doveva essere il colpo da 90 del mercato del Nantes, ma finora ha giocato solo 33 minuti. Il motivo? Una condizione fisica precaria, che ha costretto il club a relegarlo nella squadra delle riserve. In un comunicato stampa pubblicato oggi, il Nantes ha chiarito definitivamente la situazione del giocatore: "Ulteriori esami medici hanno rivelato che l'attaccante sta ancora subendo le conseguenze dell'infezione da Covid-19, simile al cosiddetto Long-Covid. Ora seguirà un rigido protocollo medico, adeguato al suo attuale stato di salute, necessario per recuperare la sua forma fisica, e resterà con le riserve fino alla fine della stagione".

15.10 - Torino ripartito senza gli 8 positivi. Nicola in emergenza: chi sono i Primavera che sta valutando - Il Covid-19 costringe Davide Nicola a pescare dalla Primavera. Dopo aver saltato le ultime due partite contro Sassuolo (rinviata) e Lazio (domani la decisione del Giudice Sportivo), i granata da ieri sono tornati ad allenarsi senza, ovviamente, i calciatori positivi al Covid-19. Sono otto i calciatori positivi al Coronavirus e in questi giorni di allenamenti collettivi al Filadelfia sono in atto veri e propri “provini”. Tra i Primavera sono otto i giovani che cercano una chiamata, con Nicola che dovrebbe chiamarne tra i quattro e i sei. Clicca qui per leggere la news completa.

14.56 - Mattina di riposo per la Sampdoria. E ieri dopo il derby nuovo giro di tamponi come da protocollo - Una mattinata di riposo, poi la Sampdoria tornerà in azione questo pomeriggio. Claudio Ranieri e la squadra cominceranno a preparare a Bogliasco la gara di domenica prossima contro il Cagliari. Intanto, come da protocollo - riporta la nota ufficiale del club - al termine del derby della Lanterna il ‘Gruppo Squadra’ è stato sottoposto ad un nuovo giro di tamponi.

14.50 - Lazio-Torino, Lotito non segue l'esempio della Juve e si costituirà in giudizio - La Lazio ha già deciso che, nel possibile procedimento legato al rinvio e il recupero di Lazio-Torino, che martedì non si è disputata perché la Asl ha bloccato i granata in Piemonte e nessuno si è presentato al campo come da programma stilato dalla Lega calcio, contrariamente dalla Juventus nel procedimento per Juve-Napoli, si costituirà in giudizio e dunque eventualmente parteciperebbe come attore protagonista del procedimento della giustizia sportiva. Nel caso in cui invece, non dovesse essere assegnato il 3-0 a tavolino, allora sarà proprio il club di Lotito a fare ricorso alla Corte Sportiva, poi al Collegio di Garanzia ed eventualmente anche al Tar. A riportarlo è Il Messaggero.

13.52 - Torino, allenamento mattutino in vista del Crotone con partitella a ranghi misti - Le polemiche a distanza tra Cairo e Lotito proseguiranno per settimane dopo la mancata disputa di Lazio-Torino a causa della decisione dell'Asl di Torino di bloccare i granata in Piemonte dopo il focolaio esploso nello spogliatoio. Intanto però, la squadra di Davide Nicola si prepara sul campo per la sfida contro il Crotone e lo fa potendo allenarsi finalmente in gruppo: "Allenamento mattutino per il Torino, al Filadelfia. Dopo l’attivazione muscolare in campo, Davide Nicola ha diretto una sessione tecnica che poi si è conclusa con una partita a ranghi misti. Domani in calendario una seduta tecnico-tattica in preparazione alla partita di domenica a Crotone".

12.37 - Lazio-Torino, Tuttosport - Difficile che la partita venga recuperata prima di maggio - Secondo quanto riferito da Tuttosport, i tempi previsti per i ricorsi e contro ricorsi per la mancata disputa della partita tra Lazio e Torino, fanno ipotizzare che il recupero della stessa non potrà avvenire prima del mese di maggio.

12.02 - Liverpool-Lipsia, anche il ritorno si giocherà a Budapest. In Ungheria pure Molde-Granada - Come nella gara d'andata, Liverpool e Lipsia si affronteranno a Budapest anche nella sfida di ritorno degli ottavi di Champions League. Un ritorno alla Puskas Arena, dunque, che è stata designata anche per ospitare la sfida di ritorno degli ottavi di Europa League tra Molde e Granada. Tottenham e Dinamo Zagabria invertono invece i campi: l'andata si giocherà a Londra, mentre il ritorno di disputerà a Zagabria.

10.59 - Lazio-Torino, Il Messaggero: "Lotito pretende il 3-0 a tavolino. Andrà fino al Tar" - l Messaggero nell'edizione odierna dedica uno spazio alla vicenda Lazio-Torino con il titolo seguente: "Lotito pretende il 3-0 a tavolino. Andrà fino al Tar". Il presidente dei biancocelesti insiste a sostenere che il Torino si era già giocato un bonus con il Sassuolo e così l'avvocato Gentile annuncia che il club si rivolgerà al Giudice Sportivo per ottenere il 3-0 d'ufficio. Se non dovesse essere assegnato allora, oltre a costituirsi in giudizio, la Lazio farà ricorso alla Corte Sportiva, poi al Collegio di Garanzia e poi addirittura al Tar. Lotito è convinto che quanto accaduto con Lazio-Torino potrà essere un'arma nel processo sui tamponi. Soprattutto se non succede niente al club di Cairo.

09.58 - Telefonata Draghi-von der Leyen: accelerare sui vaccini - Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha avuto nel pomeriggio di ieri una conversazione telefonica con la Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen. Al centro dello scambio di vedute è stato in particolare l'obiettivo prioritario di un'accelerazione nella risposta sanitaria europea al Covid-19, soprattutto per quanto riguarda i vaccini.

GIOVEDÌ 4 MARZO

17.42 - I dati sulla pandemia delle ultime 24 ore - Sono stati effettuati 358.884 tamponi e individuati 20.884 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 437.421, 6.425 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 347 persone affette da Coronavirus per un totale di 98.288 decessi dall'inizio dell'epidemia.

Attualmente positivi: 437.421 (+6.425)
Deceduti: 98.635 (+347)
Dimessi/Guariti: 2.440.218 (+14.068)
Ricoverati: 22.174 (+277) di cui in Terapia Intensiva: 2.411 (+84)
Tamponi: 40.998.387 (+358.884)
Totale casi: 2.976.274 (+20.884, +0,71%)


16.32 - Kean positivo: salta la sfida al Bordeaux - Nuovi guai per il Paris Saint-Germain, proprio quando l'infermeria si stava svuotando. Moise Kean è risultato positivo al test PCR Sars-Cov2 questa mattina e quindi non sarà disponibile per la partita di Bordeaux. L'attaccante azzurro è rimasto a Parigi e rispetterà il regime di isolamento.

16.04 - Euro 2020 tutto nel Regno Unito? No, grazie: UEFA e FA rifiutano la proposta di Johnson - Solo ieri, il primo ministro Boris Johnson aveva proposto alla UEFA di far disputare tutte le partite di Euro 2020 nel Regno Unito. La risposta del massimo organo calcistico europeo non si è fatta attendere: come riporta il Times, una possibilità simile sarebbe stata esclusa. E anche la FA avrebbe espresso parere negativo, in quanto mancherebbero le tempistiche per organizzare un evento di tale portata.

15.18 - Nanni: "Il protocollo va aggiornato. Lazio-Torino? Se si fosse spostata ad oggi..." - Ospite oggi di Radio Punto Nuovo, Gianni Nanni, membro della commissione medica della FIGC e medico sociale del Bologna, ha parlato così del caso del giorno, la mancata disputa di Lazio-Torino ieri sera: "Il problema è che è una partita infrasettimanale. È molto vicina a quando è scoppiato il focolaio. Il Torino ha rimandato la partita con Sassuolo cinque giorni prima ed è difficile che i calciatori positivi possano recuperare. Il problema è che l’ASL ha ritenuto che anche i negativi potessero essere un rischio per la società. C’è un regolamento e il regolamento purtroppo non prevede questo, prevede che tu vada con tutti i negativi a fare la partita. Il focolaio è di variante inglese e sappiamo tutti che è la responsabile principale dei positivi che abbiamo. Se si fosse giocata oggi si sarebbe potuto partire? L’ordine era fino alla mezzanotte di oggi. Quindi giocando oggi, probabilmente avrebbero potuto scendere in campo.

14.40 - Il Bayer Leverkusen perde il talento Wirtz per la sfida col 'Gladbach: è positivo al coronavirus - Brutte notizie per Peter Bosz a pochi giorni dalla sfida contro il Borussia Mönchengladbach. Florian Wirtz, 17enne astro nascente del calcio tedesco, è risultato positivo al coronavirus e dovrà osservare il periodo di quarantena stabilito dal protocollo. Il Bayer Leverkusen ha informato che nei test effettuati ieri non sono state riscontrate altre positività.

13.55 - Il Torino conferma: presentato preannuncio di ricorso. Il comunicato del club granata - Il Torino Football Club, assistito e difeso dall’avvocato Eduardo Chiacchio, comunica di aver depositato presso il Giudice sportivo della Lega di serie A il preannuncio di ricorso circa le cause di forza maggiore che hanno impedito la disputa della partita Lazio-Torino.

13.34 - Pelé si vaccina e manda un messaggio: "La pandemia non è finita, aiutiamoci a vicenda" - Anche Pelé, leggenda del calcio mondiale, è stato vaccinato contro il coronavirus. Attraverso un post su Instagram, l'ottantenne O Rei (considerato una persona a rischio) ha confermato di aver ricevuto la dose e ha espresso la sua gioia: "Oggi è un giorno indimenticabile: ho ricevuto il vaccino! La pandemia non è ancora finita. Dobbiamo seguire le regole per preservare la vita, molte persone non sono ancora state immunizzate. Si prega di lavarsi accuratamente le mani e di restare a casa, se possibile. Quando uscite, non dimenticare di indossare una mascherina e mantenete la distanza sociale. Passerà anche questa, se penseremo al prossimo e ci aiuteremo a vicenda".

13.12 - Torino, oggi altro giro di tamponi su richiesta dell'ASL. Rinviata la sfida all'Empoli Primavera - Ultime da Torino dopo la mancata disputa della sfida di ieri tra granata e Lazio di ieri sera: stamane altro giro di tamponi in seno alla squadra, su richiesta dell'ASL torinese, i risultati sono attesi in giornata. Intanto Torino-Empoli Primavera del 6 marzo è stata rinviata a data da destinarsi, su richiesta del club di Urbano Cairo: il motivi è di facile comprensione. Diversi giocatori saranno convocati in prima squadra vista emergenza Covid-19 e la società granata ha preferito non penalizzare i giovani di Cottafava.

12.18 - Brasile, focolaio nel Corinthians: ben 19 casi di positività al coronavirus, otto sono giocatori - Nuovo focolaio in Brasile, stavolta nel Corinthians. Il Timao ha annunciato ben 19 casi di positività al coronavirus. Ben otto sono giocatori: Cassio, Ghilerme, Fabio Santos, Fagner, Raul Gustavo, Gabriel e Cauér. Cassio, storico portiere, ha contratto il virus per la seconda volta. La società però non avrebbe chiesto il rinvio della sfida contro il Palmeiras, in programma stasera alle 23 italiane: in campo scenderà la formazione Under-20.

11.50- La riforma sparita: dalla centrale unica all’authority, i tentativi sfumati di blindare il protocollo - La vicenda di Lazio-Torino, non giocata e ora prossima a divenire l’epicentro di una controversia giudiziaria, mette il calcio italiano di fronte alle proprie responsabilità. E al mancato intervento per anticipare problemi di questo tipo. Su quello che si poteva fare e non si è fatto fa il punto La Gazzetta dello Sport: memore di Juventus-Napoli, negli ultimi mesi, Lega e FIGC avevano cercato di irrobustire il protocollo. Anche per cercare di mediare rispetto alle indicazioni delle ASL. Così, nel documento predisposto dal presidente Dal Pino e dall’ad De Siervo, dietro le indicazioni di Casasco, numero uno dei medici sportivi, era individuata la necessità di una centrale unica dei tamponi, come anche la richiesta al Ministero della Salute di una figura di raccordo rispetto alle autorità sanitarie. Un’authority, che avrebbe comportato qualche rinuncia in termini di sovranità da parte dei club. E infatti ha sbattuto contro il muro in assemblea: tra chi si è messo di traverso alla centrale unica, chi ha detto no all’ipotesi di una bolla per e chi ha sollevato altri distinguo, è rimasto infine in vigore l’attuale protocollo. Decisamente superato.

11.06 - Sorride la Samp: negativi i nuovi tamponi effettuati al 'Gruppo Squadra'. Stasera c'è il derby - L’U.C. Sampdoria informa che i tamponi naso-faringei effettuati questa notte ai componenti del ‘Gruppo Squadra’ hanno dato tutti esito negativo, fatta eccezione per il componente già risultato positivo ieri, il quale resta in isolamento fiduciario.

10.56 - Prossimi turni di qualificazione a rischio per il coronavirus. La CONMEBOL chiede lumi alla FIFA - "Credo che ci sarà un incontro con la CONMEBOL per trovare un accordo. Se le squadre di club decidono di non mandarci i giocatori, non possiamo fare molto, speriamo di averli a disposizione perché sono importanti". Lionel Scaloni ha manifestato preoccupazione in vista delle prossime sfide che la sua Argentina dovrà disputare per le qualificazioni ai Mondiali in Qatar. Il timore diffuso in Sudamerica, infatti, è che i club inglesi e tedeschi si rifiutino di "prestare" i loro giocatori alle Nazionali durante la prossima sosta a causa delle restrizioni sanitarie dovute alla pandemia. Un problema che potrebbe portare CONMEBOL e FIFA a rinviare il quinto e il sesto turno delle suddette qualificazioni, come riporta Olé. Nei prossimi giorni si terrà un incontro con Gianni Infantino per valutare il da farsi.

09.40 - Firmato il nuovo Dpcm: restano chiusi palestre, piscine e impianti sciistici. Le novità in sintesi - Adesso è ufficiale. Il Presidente Mario Draghi ha firmato nelle ultime ore il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) che detta le misure di contrasto alla pandemia e di prevenzione del contagio da COVID-19. Il DPCM sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021 e conferma, fino al 27 marzo, il divieto già in vigore di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, con l’eccezione degli spostamenti dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità. Clicca qui per la sintesi delle principali novità e delle misure confermate.

MERCOLEDÌ 3 MARZO

23.36 - Grassani: "Lazio-Torino, Giudice Sportivo può metterci una pezza e non dare 0-3 a tavolino" - Mattia Grassani, avvocato che ha difeso il Napoli nell’iter giudiziario successivo al rinvio della gara con la Juventus, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli della sfida fra Lazio e Torino: “Sul caso Lazio-Torino già il giudice sportivo potrà metterci una ‘pezza’ e non dare il 3 a 0 a tavolino sulla scorta della sentenza del Collegio del CONI su Juve-Napoli. Non si può mettere la salute a rischio per una partita di calcio. Cairo? Non mi ha contattato”.

22.00 - L'Asl di Torino: "Le varianti sono in espansione: non far partire il Toro precauzione necessaria" - L'Asl di Torino ha impedito al Toro la trasferta a Roma per la sfida contro la Lazio, ma il Consiglio di Lega si è detto contrario al rinvio della gara. Il direttore generale dell'Asl di Torino, dottor Carlo Picco, ha rilasciato dichiarazioni in merito alla redazione di Radio Kiss Kiss Napoli: ”La situazione rispetto a quando è stato redatto il protocollo si è modificata. Le varianti sono in espansione: il Torino non parte per tutelare la salute pubblica. Contagiosità alta, precauzione necessaria".

21.11 - Lazio-Torino, cosa succede ora? Dal rinvio all'iter di Juve-Napoli, tutte le possibilità - Lazio-Torino non si è giocata, nonostante il mancato rinvio da parte della Lega Calcio. Cosa succederà, però, adesso? E come verrà risolta la questione, anche considerando il precedente di Juventus-Napoli? Clicca qui per leggere la news completa.

19.31 - Ufficiale: Lazio-Torino non si gioca. L'arbitro Piccinini ha deciso dopo i 45' di attesa - Non erano attese sorprese vista la situazione, ma adesso c’è anche l’ufficialità. Lazio-Torino non si giocherà. La gara era prevista per le 18.30, ma già dalle ore precedenti era chiaro come la partita non si sarebbe disputata visto che i granata erano rimasti a Torino. Nel pomeriggio la Lega, con un Consiglio straordinario, aveva comunicato il non rinvio del match e proprio per questo motivo la Lazio si è regolarmente presentata allo stadio Olimpico, così come l’arbitro Piccinini e la sua squadra. Adesso, trascorsi i 45 minuti previsti dal regolamento, lo stesso Piccinini ha comunicato ufficialmente l’impossibilità di disputare la sfida a causa della mancata presentazione del Torino.

19.08 - Samp, un nuovo positivo nel "Gruppo Squadra' - Attraverso il proprio sito ufficiale, la Sampdoria informa che nell'ultimo giro di tamponi è risultato positivo un membro del Gruppo Squadra blucerchiato, a poco più di ventiquattrore dalla disputa del derby contro il Genoa (è programmato per domani, ore 20.45): "L’U.C. Sampdoria informa che dai referti del tampone naso-faringeo eseguito nella giornata odierna ai componenti del ‘Gruppo Squadra’ è emerso un caso di positività al Coronavirus-COVID-19. In ossequio alla normativa e al protocollo vigenti, lo stesso ‘Gruppo Squadra’ è stato posto in isolamento fiduciario. Nella serata odierna, entro dunque le 24 ore precedenti il calcio d’inizio della gara Genoa-Sampdoria di domani, mercoledì, sarà eseguito un nuovo tampone naso-faringeo a tutti i componenti del ‘Gruppo Squadra’ al fine di ottenere i relativi risultati entro il termine di 4 ore dal fischio d’inizio come previsto dal vigente protocollo. La società informa inoltre di aver dato comunicazione di quanto precede alla competente Autorità Sanitaria Locale".

17.54 - Protezione Civile, il bollettino: 17.083 nuovi contagiati (+6.663 positivi rispetto a ieri). 343 morti in 24h - La Protezione Civile ha reso noti i dati relativi alle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 170.633 tamponi e individuati 13.114 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 430.996, 6.663 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 343 persone affette da Coronavirus per un totale di 98.288 decessi dall'inizio dell'epidemia.

• Attualmente positivi: 430.996 (+6.663)
• Deceduti: 98.288 (+343)
• Dimessi/Guariti: 2.426.150 (+10.057)
• Ricoverati: 21.897 (+496)
• di cui in Terapia Intensiva: 2.327 (+38)
• Tamponi: 40.639.503 (+335.983)

Totale casi: 2.955.434 (+17.083, +0,58%)

17.40 - Niente rinvio per Lazio-Torino, Cairo duro: "La decisione della Lega si commenta da sola" - La decisione della Lega di non rinviare Lazio-Torino, in programma oggi pomeriggio, "si commenta da sola". Al telefono con l'ANSA il presidente granata Urbano Cairo è amareggiato nel commentare la scelta del Consiglio dei club di A. "Io non credo - aggiunge - che il calendario del campionato di serie A si difenda ignorando le realtà oggettive".
15.21 - Il Consiglio di Lega ha ribadito di non voler rinviare Lazio-Torino - Lazio-Torino di questa sera non verrà rinviata. Il Consiglio di Lega straordinario convocato questo pomeriggio ha ribadito l'intenzione di non rinviare il match questa sera. A questo punto, la squadra di Simone Inzaghi scenderà in campo all'Olimpico mentre il Torino - bloccato dall'Asl - non sarà a Roma per il match.

12.29 - Torino: tamponi tutti negativi - Giro di tamponi in casa Torino e esito negativo per tutto il gruppo squadra. Buone notizie dunque per i granata che non cambia però lo stato dei fatti in vista della gara contro la Lazio, visto che la formazione di Nicola non partirà per la Capitale seguendo le disposizioni della Asl di Torino.

12.10 - Lazio-Torino, Gravina: "Oggettiva impossibilità a disputarla" - Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, ha parlato della gara tra Lazio e Torino che non verrà rinviata ma che non verrà neanche disputata, visto che la Asl non farà partire i granata per la Capitale: "Da questa situazione ne usciremo soltanto attenendoci al protocollo che è un gentleman agreement fissato e molto chiaro che regolamenta il rapporto legato alla competizione sportiva. Poi c'è anche un altro principio, quello della tutela della salute che è nella competenza delle singole Asl. Non do consigli alla Lega, che ha la capacità e la delega per gestire la competizione sportiva. Prenderanno la decisione più giusta. Credo che oggi ci sia una oggettiva impossibilità a disputare la gara in base a quanto prescritto dalla Asl. La Lega dovrà fare una riflessione molto approfondita pensando al calendario, visto che è particolarmente intasato".

10.51 - La Lega non rinvierà Lazio-Torino - La Lega Serie A non rinvierà Lazio-Torino. Secondo quanto riportato da Sky Sport il club granata avrebbe infatti già usufruito del bonus per lo slittamento di una gara in questa stagione e non ci sono gli estremi per un altro rinvio.
MARTEDÌ 2 MARZO

23.15 - Lazio-Torino: non ci sarà rinvio. Tutte le ultime - Lazio-Torino finirà per essere l'esatta ripetizione di Juventus-Napoli dello scorso ottobre: secondo quanto da noi raccolto, la Lega Serie A ha fatto sapere che non predisporrà il rinvio della gara, esattamente come fatto in occasione della sfida tra bianconeri e azzurri, con conseguente 3-0 a tavolino in favore della Lazio, visto che i granata saranno impossibilitati a presentarsi all'Olimpico di Roma dalla quarantena imposta dall'ASL (il club conta ben 15 positivi al Covid-19 riscontrati nelle ultime settimane) mentre i biancocelesti saranno regolarmente allo stadio. Esattamente come accaduto con il club di De Laurentiis, quello di Cairo ricorrerà contro la decisione, perché "obbligato" dall'autorità medica a non poter presenziare all'evento e, a meno di sorprese, lo vincerà, obbligando così la Lega a riprogrammare la sfida.

21.38 - Lazio-Torino, tutte le ultime - Aumentano le possibilità che la decisione della Lega Serie A sul rinvio di Lazio-Torino slitti a domani, proprio il giorno in cui si dovrebbe giocare la sfida all'Olimpico di Roma. I granata sono in attesa dei risultati dei tamponi cui si sono sottoposti in giornata e non sono partiti per la Capitale, anche perché l'ASL cittadina ha ribadito la quarantena della squadra fino a martedì alle 23.59. Ora si aprono più ipotesi: la Lega potrebbe non rinviare la gara, a rischio di ripetere l'episodio di Juventus-Napoli; concedere lo slittamento di 24 ore, con i granata che salvo nuovi positivi potrebbero presentarsi a Roma; optare per il rinvio alla prima data utile, che al momento sarebbe il 7 aprile.

20.34 - Emergenza Cavese: salgono a 25 i positivi in squadra - Non accenna a diminuire il numero di positivi in casa Cavese. Il club campano pochi minuti fa ha diramato la seguente nota ufficiale: "La Cavese 1919 comunica che, dagli accertamenti sanitari effettuati oggi e previsti dal Protocollo FIGC, sono emerse altre due positività al Covid-19 tra i calciatori facenti parte della prima squadra. I due tesserati, già in isolamento fiduciario, sono seguiti dallo staff sanitario".

19.27 - Comunicato del Torino - Attraverso il proprio sito ufficiale, il Torino rende noto il programma di lavoro di oggi, ancora una volta individuale. Nel pomeriggio anche l'atteso giro di tamponi: "Lavoro individuale per il Torino, per i calciatori a disposizione del tecnico Davide Nicola, con programma aerobico ed esercitazioni sulla parte atletica, in campo. Nel pomeriggio, come da richiesta dell’Autorita’ sanitaria locale, sessione con tampone molecolare per tutto il gruppo squadra".

17.55 - Nuovo caso in casa Juventus - Attraverso il proprio sito ufficiale, la Juventus comunica di aver riscontrato una nuova positività all'interno del gruppo di lavoro di Andrea Pirlo. Non si tratta però di un calciatore: "Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 di un componente del gruppo squadra (non calciatore) che è stato posto in isolamento. La Società è in contatto con le Autorità Sanitarie per la definizione di un’efficace attuazione dei protocolli previsti per consentire le attività di allenamento e di gara del Gruppo Squadra".

17.37 - I numeri di oggi sulla pandemia - Sono stati effettuati 170.633 tamponi e individuati 13.114 nuovi positivi al COVID-19. Gli attualmente positivi sono 424.333, 1.966 in più rispetto a ieri. Nell'ultimo giorno sono morte 246 persone affette da Coronavirus per un totale di 97.945 decessi dall'inizio dell'epidemia.

• Attualmente positivi: 424.333 (+1.966)
• Deceduti: 97.945 (+246)
• Dimessi/Guariti: 2.416.093 (+10.894)
• Ricoverati: 21.401 (+532)
• di cui in Terapia Intensiva: 2.289 (+58)
• Tamponi: 40.303.520 (+170.633)
Totale casi: 2.938.371 (+13.114, +0,45%)


15.55 - Lazio-Torino verso il rinvio: la Lega tiene aperta l'ipotesi di giocarla mercoledì - Piccola speranza da parte della Lega Serie A che la partita tra Lazio e Torino possa essere giocata mercoledì e non martedì. Come noto la quarantena dei granata terminerà alla mezzanotte di domani e per questo appare praticamente impossibile che la sfida possa essere disputata come da programma, visto anche il precedente di Juventus-Napoli. Per questo motivo regge l'ipotesi dello slittamento di 24 ore, anche se la Lazio si vorrebbe opporre e vorrebbe scendere in campo domani.

15.33 - Dal Pino su Lazio-Torino: "Per la Lega si deve giocare, ma c'è il precedente Juve-Napoli" - Dopo la posizione dell'Asl di Torino in merito al possibile rinvio della gara tra Lazio e Torino (in programma domani alle 18.30), arrivano anche le parole del presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino: "Il nostro orientamento è sempre quello di giocare, lo abbiamo sempre sostenuto. Abbiamo firmato un protocollo sanitario con il Governo per poter dare continuità al campionato, ma abbiamo bisogno da parte delle Asl di collaborazione costante, cosa che abbiamo sempre avuto - sottolinea Dal Pino a Rai Gr Parlamento -. Per noi la partita si deve giocare, ma se la Asl ha un atteggiamento estremamente duro e restrittivo, dobbiamo valutare sulla base di quella che purtroppo è stata la decisione del Collegio di Garanzia del Coni, che su Juventus-Napoli ha creato un precedente di giurisprudenza".

13.20 - L'Asl di Torino: "Granata ancora in quarantena, impossibile riunire la squadra". Si attende la Lega - “Il Dipartimento di prevenzione continua il monitoraggio e conferma, alla luce dei numerosi casi di variante inglese, la quarantena, che scade domani a mezzanotte. Riunire la squadra è impossibile”. Così il direttore generale dell’Asl di Torino Carlo Picco, interpellato dall’ANSA sulla possibilità che domani il Torino affronti la Lazio all’Olimpico di Roma. Sul rinvio della partita si attende la decisione della Lega, che al momento sarebbe orientata a confermare la gara delle 18.30, spiega l’ANSA. I giocatori granata con virus restano 8, dopo che gli ultimi tamponi non hanno rilevato nuovi positivi. Nuovi test sono in programma nel pomeriggio.

12.50 - Il Domani - Caso tamponi, la strategia difensiva della Lazio: evitare il coinvolgimento di Lotito - Torna di moda il "caso tamponi" in casa Lazio e la Procura Federale è pronta ad andare avanti con l'inchiesta. Secondo quanto riportato da Il Domani, che ha letto le carte, Claudio Lotito, deferito insieme al club, al respondabile sanitario Ivo Pulcini e al medico sociale Fabio Rodia, dovrà fare un passo indietro e non essere al centro della scena come ama fare di solito, in modo da mettere al riparo la società dal rischio di responsabilità diretta e di esposizione a sanzioni più dure. Il presidente dovrà dunque evitare il coinvolgimento. (Clicca qui per la news completa)

12.36 - Speranza: "La curva risale" - Il ministro della Salute Roberto Speranza ha introdotto, al ministero, la presentazione del Programma nazionale esiti 2020, evento promosso dall’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. "Penso che mai come in queste settimane si sia capito quanto valga avere un Servizio sanitario nazionale di qualità e investire su di esso. "La lezione del Covid è che la stagione dei tagli vada chiusa definitivamente e che bisogna proseguire con una grande stagione di investimenti. La curva risale, le prossime settimane non saranno facili. Servono coraggio e decisioni coerenti.

LUNEDÌ 1 MARZO
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000