Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / udinese / A tu per tu
…con Stefano AntonelliTUTTO mercato WEB
venerdì 3 febbraio 2023, 00:00A tu per tu
di Alessio Alaimo

…con Stefano Antonelli

“Dire che è stato un mercato difficile è normale. Qualcuno si è mosso, a mio avviso il Torino ha fatto il mercato migliore di gennaio: ha dato via Lukic ma ha compensato con una richiesta precisa del mister come Ilic e ha messo dentro un giocatore di grande prospetto come Viera”. Così a Tuttomercatoweb l’operatore di mercato Stefano Antonelli.

In uscita Spezia e Sassuolo hanno lavorato con l’Inghilterra.
“Macia e Melissano con la cessione di Kiwior all’Arsenal hanno fatto un grande lavoro. Non mi aspettavo una cessione per trenta milioni. Anche il Sassuolo che incassa trenta milioni e porta dentro Bajrami ha lavorato molto bene”.

Poteva essere il mercato Deulofeu che era ad un passo dalla Roma…
“Non è andato alla Roma ma soprattutto al Tottenham che è stata la squadra più vicina. Non se n’è parlato ed è stato giusto così, è stata una trattativa riservata. Un’operazione praticamente conclusa. Poi il calciatore per un risentimento fisico ha dovuto fare una pulizia al ginocchio e così è saltato tutto”.


Che idea si è fatto della vicenda Zaniolo?
“Si è scritto tanto, davvero. In questa situazione ci sono molti protagonisti. Qualcosa è mancati ma non mi permetto di dire come, dove e perché: non è giusto. Zaniolo è un giovane, però ha teso la mano alla Roma e questa esperienza dura potrà anche servirgli. Con intelligenza e spessore tutto deve tornare nella normalità perché non è giusto far sentire un ragazzo - che si guadagna tanti soldi ma è pur sempre un giovane - in questo modo. Serve senso di responsabilità”.

Dove vede Zaniolo in estate?
“Chiunque lo prenderà e saprà come gestirlo e valutarlo farà un’ottima operazione. È un campione, con tutti i limiti. Ne ho conosciuti tanti e caratterialmente non erano impeccabili. Zaniolo darà ancora tantissimo”.

L’Inter gioca e intanto l’agente di Skriniar dice che il ragazzo vuole andare via. È stato un altro caso.
“È il calcio di oggi. L’intervista nei modi probabilmente è stata sbagliata. Però un capitano dell’Inter che esterna in maniera nitida e profonda di essersi messo d’accordo con il PSG dimostra grande senso di personalità”.