Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / udinese / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 10 ottobreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 11 ottobre 2021 01:00Serie A
di Alessio Alaimo

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 10 ottobre

PARATICI GUARDA IN CASA JUVE, TOTTENHAM SU KULUSEVSKI E MCKENNIE. INTER, LAVORI IN CORSO PER BROZOVIC. NAPOLI, SI RIFLETTE SUL RINNOVO DI MERTENS - Fabio Paratici, direttore generale del Tottenham, è pronto a pescare in casa Juventus per rafforzare gli Spurs. Secondo quanto riportato dal portale britannico TeamTALK infatti, il club di Londra sarebbe pronto a mettere sul piatto 60 milioni di euro per Dejan Kulusevski e Weston McKennie, giocatori che il dirigente del Tottenham conosce bene visto che è stato proprio lui a portarli in bianconero.

L'Inter ha convocato il papà/agente di Marcelo Brozovic. Tra mercoledì e giovedì nella sede del club nerazzurro andrà in scena un summit per provare a trovare la quadra per il rinnovo del contratto in scadenza nel prossimo giugno. La richiesta di Marcelo Brozovic è quella di uno stipendio da 6 milioni di euro netti a stagione, comprensivi di bonus. L'Inter, dal canto suo, non vuole andare troppo oltre rispetto all'attuale contratto e pensa a un'offerta da 4 milioni di euro di parte fissa più bonus. Va segnalata, scrive la 'Gazzetta dello Sport', la volontà della società nerazzurra di trattenere l’asse portante del gruppo che è arrivato a vincere lo scudetto solo cinque mesi fa: non sarà quindi impossibile trovare un accordo, ma bisognerà trattare sulle cifre.

Soltanto uno scampolo di partita con la Fiorentina, ma pur sempre la prima apparizione stagionale per Dries Mertens, appena rientrato dopo l'intervento alla spalla di mezza estate. Sabato l'attaccante del Napoli ha rifilato una doppietta alla Primavera in amichevole, dando segnali di risveglio, candidandosi ad un ruolo più importante nelle prossime partite. E il futuro? Intanto, sottolinea il Corriere dello Sport, ci sarà da pensare - anche se più in là - anche alla questione contratto. L'accordo tra 'Ciro' e il Napoli scadrà tra otto mesi. C'è un'opzione per un altro anno, il terzo, e farla scattare dipenderà da un bel po' di fattori. Ma per ora viene dato solo uno sguardo sfuggente a questa situazione: prima Mertens vuole riprendersi il Napoli in campo.

Due delusioni in mezzo alle tante sorprese: Sofyan Amrabat e Gaetano Castrovilli non stanno riuscendo a dare il proprio contributo in questa prima parte di stagione nonostante una Fiorentina cresciuta. Cosa si aspetta da loro Vincenzo Italiano? Ne ha parlato l'allenatore viola al Corriere dello Sport: "Amrabat è fortissimo fisicamente e nella pressione sull’avversario. Se migliora nell’ultimo passaggio e nelle scelte diventa determinante. Castrovilli ha qualità uniche e palla al piede fa la differenza, glielo dico di continuo. Un po’ interferiscono gli infortuni, un po’ gli strascichi dell’Europeo, un po’ la distanza di condizione tra un giocatore e l’altro. Ma a conti fatti questa è una squadra che ha una riserva di risorse ancora da esplorare. Il trio d’attacco è nato tutto tra il 1998 e il 2000. Io ho continuato a imparare fino a trentacinque anni".

Sergio Romero ha detto sì all'offerta del Venezia. Dopo il primo assalto della scorsa settimana andato a vuoto, il portiere argentino classe '87 - svincolato da luglio dopo sei stagioni al Manchester United - ha raggiunto l'accordo col club neopromosso che ora è al lavoro per definire gli ultimi dettagli. Romero, riporta 'Trivenetogoal', è stato ingaggiato perché in questo momento le condizioni fisiche di Lezzerini e Maenpaa non danno garanzie sufficienti. E presto verrà anche ufficializzato: l'obiettivo di mister Zanetti è quello di averlo a disposizione già per il prossimo match di campionato contro la Fiorentina. Per Romero trattasi di un ritorno nel nostro campionato dopo le tre stagioni alla Sampdoria.
NEWCASTLE, L’EX PRESIDENTE FESTEGGIA LA CESSIONE BEVENDO PER CINQUE ORE. BARÇA FORTE SU VAN DE BEEK. REAL MADRID, QUATTRO CESSIONI PER ARRIVARE AD HAALAND- La notizia della settimana è stato il passaggio di consegne in Premier League da Mike Ashley al fondo saudita con a capo il principe Bin Salman, che ha acquistato il club del nord d'Inghilterra per poco meno di 400 milioni di pounds. Come rivela The Sun, l'ex presidente dei Magpies, una volta ceduto il club, ha voluto festeggiare con alcuni amici la cessione del club. Come? Andato in un pub nel centro di Soho, a Londra, bevendo in compagnia per circa cinque ore. Al termine della "sessione", l'ex presidente dei Magpies ha lasciato una cospicua mancia di cinquemila sterline al barista.

Urgono rinforzi per il Barcellona. Il club catalano è a caccia di elementi per poter rinforzare la rosa e risalire la china in campionato e in Champions. Secondo quanto riporta Sport, per il centrocampo i blaugrana hanno messo nel mirino l'olandese Donny van de Beek del Manchester United.

Non è un segreto che il Real Madrid abbia come pallino per il proprio attacco Erling Haaland. Per arrivare al giovane ma già affermato attaccante del Borussia Dortmund, scrive Defensa Central, i Blancos sono pronti a liberarsi già a gennaio di numerosi giocatori di peso, sia per quanto riguarda la cifra tecnica che l'ingaggio. Da Isco a Marco Asensio, fino all'attaccante Luka Jovic e al mai realmente espresso (a Madrid, almeno) talento di Eden Hazard, c'è un poker notevole di giocatori sul mercato che vede anche molte squadre italiane attente per poter eventualmente affondare il colpo.

In casa Benfica sono stati giorni di elezioni: Manuel Rui Costa diventa il trentaquattresimo presidente della storia del club. La notizia è ufficiale, l'ex campione di Fiorentina e Milan ha stravinto sugli altri candidati e sarà in carica dal 2021 al 2025.
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000