Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / udinese / Serie A
La Roma torna a sorridere, il 3-1 all'Udinese rilancia le ambizioni ChampionsTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 27 novembre 2023, 00:45Serie A
di Patrick Iannarelli

La Roma torna a sorridere, il 3-1 all'Udinese rilancia le ambizioni Champions

Serviva una prestazione di sostanza, era necessaria una prestazione da gang, una banda di quelle che in campo non fa sconti a nessuno. E le punzecchiature varie di José Mourinho hanno dato quella carica in più per vincere una partita che a un certo punto si era messa male col pareggio di Thauvin: la Roma vince 3-1 contro l'Udinese grazie alle reti di El Shaarawy, Mancini, ma soprattutto di Paulo Dybala. L'argentino, polemico nell'esultanza, è tornato a sorridere trascinando una squadra che aveva assoluta necessità di trovare i tre punti.

Le reazioni di Mourinho
"La Rimonta? Colpa nostra, dovevamo chiuderla. La reazione è stata forte, guardavo a destra e sinistra, c'erano giocatori che potevano cambiare la partita. Quando hai un avversario in difficoltà devi andare alla giugulare, non lo abbiamo fatto", ha dichiarato lo Special One, non soddisfatto della gestione dei 90 minuti. La reazione però c'è stata soprattutto nei minuti finali, quando ancora una volta i cambi hanno dato la svolta: Azmoun si è inventato il pallone del 2-1, El Sha ha siglato una vittoria davvero pesante.


A caccia di reazioni
E se la Roma festeggia l'Udinese si lecca le ferite. Per un tempo i bianconeri non sono riusciti ad incidere, troppi gli errori in fase d'impostazione per una squadra ancora convalescente in cerca del proprio ritmo. La situazione non è delle più semplici, ma Cioffi vuole e deve ripartire dalla reazione nella ripresa. Ma per togliere le castagne dal fuoco serve fare qualcosina in più.